Covid, in Italia monopolio Omicron, calano ricoveri tra i giovani - QdS

Covid, in Italia monopolio Omicron, calano ricoveri tra i giovani

web-pv

Covid, in Italia monopolio Omicron, calano ricoveri tra i giovani

web-pv |
venerdì 18 Febbraio 2022 - 19:07

Il presidente dell'Iss, Silvio Brusaferro, illustra i numeri della pandemia in Italia. Circolazione del virus ancora elevata ma il trend è in netta decrescita

Siamo in una fase di decrescita testimoniata anche dal valore dell’incidenza” di Covid “che è scesa a 672 casi in 7 giorni per 100mila abitanti in quest’ultima settimana”. A spiegarlo è stato il presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), Silvio Brusaferro, in un video in cui illustra i principali risultati del Monitoraggio settimanale Covid-19. “L’altro dato rilevante è quello dell’indice” di trasmissibilità “Rt che si mantiene sotto la soglia epidemia”, ha proseguito mostrando anche i dati dell’Rt proiettato avanti di una settimana, che è a 0,78.

La situazione

“Anche in molti Paesi europei le curve mostrano un trend di decrescita – ha proseguito Brusaferro – e noi siamo tra i Paesi che stanno marcando una decrescita significativa. Nella mappa dell’Italia resta elevata” la circolazione del virus, “ma il trend è di decrescita un po’ dappertutto, anche se alcune regioni hanno decrescite un po’ contenute o una lieve crescita. Si tratta però in alcuni casi di valori determinati dal caricamento dei dati, su cui nella fase precedente si erano accumulati dei ritardi”. “Vediamo che in tutte le fasce d’età c’è una decrescita” dei casi Covid, “in particolare in quelle più giovani, 0-9 anni e 10-19, che sono caratterizzate ancora dalla circolazione più elevata” del virus. “Però vediamo che” proprio in questi gruppi di popolazione “c’è una decrescita importante”. “Guardando all’andamento della circolazione delle varianti” di Sars-CoV-2, “in questo ultimo periodo – ha spiegato – possiamo vedere che nelle diverse piattaforme che vengo utilizzate per caricare quotidianamente i dati sui sequenziamenti eseguiti nel nostro Paese si mostra come ormai Omicron monopolizzi il quadro epidemiologico” della Penisola. “Sappiamo – ha ricordato inoltre l’esperto – che la variante Omicron può reinfettare anche persone che hanno avuto precedenti contatti con altre varianti del virus”.

Circolazione ancora elevata

“La situazione epidemiologica è in deciso miglioramento”. La definisce così Giovanni Rezza, direttore generale Prevenzione del ministero della Salute, in un video a commento del Monitoraggio settimanale sull’andamento di Covid in Italia. Il quadro descrive dunque un “deciso miglioramento, ma i numeri rimangono piuttosto elevati – precisa Rezza – e questo significa che bisogna continuare a mantenere dei comportamenti ispirati alla prudenza, in modo particolare ad utilizzare la mascherina in ambienti chiusi e in caso di assembramento – raccomanda – e allo stesso tempo completare il ciclo vaccinale”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684