Covid, Ema allontana la quarta dose: "Ad oggi non serve" - QdS

Covid, Ema allontana la quarta dose: “Ad oggi non serve”

Web-al

Covid, Ema allontana la quarta dose: “Ad oggi non serve”

Web-al |
martedì 18 Gennaio 2022 - 17:13

L'Ema "non ha ancora visionato i dati sulla quarta dose. Attualmente, non ci sono prove della necessità di una quarta dose nella popolazione generale"

L’Ema “non ha ancora visionato i dati sulla quarta dose. Attualmente, non ci sono prove della necessità di una quarta dose nella popolazione generale”. Lo precisa Marco Cavaleri, responsabile per i vaccini dell’Agenzia europea del farmaco Ema, durante un briefing video con la stampa.

“Per immunodepressi sarebbe ragionevole”

“Nelle persone con sistema immunitario gravemente indebolito e che hanno ricevuto già tre dosi, sarebbe ragionevole che le autorità sanitarie prendessero in considerazione la somministrazione di una quarta dose“. Lo ha suggerito Marco Cavaleri, responsabile per i vaccini dell’Agenzia europea del farmaco Ema.

Vaccino mRna non è rischioso per le gravidanze

Una revisione degli studi scientifici dell’Ema “non ha rilevato alcun aumento del rischio di complicanze dopo il vaccino anti Covid a mRna in gravidanza, per aborti spontanei, per nascite pretermine o effetti avversi nei bambini non ancora nati”. Ha ribadito Marco Cavaleri.

“I vaccini anti-Covid in gravidanza sono sicuri”, ha spiegato l’Ema dopo l’analisi di una revisione dettagliata di diversi studi che hanno coinvolto circa 65mila gravidanze in diverse fasi.

A Catania gli hub per bambini

Gli hub aprono ai bambini. Per favorire l’immunizzazione dei più piccoli – soprattutto alla luce del rientro a scuola – e al contempo snellire i punti ospedalieri – dove si continuerà a vaccinare su prenotazione – gli hub della provincia, con la presenza dei pediatri, si sono organizzati per accogliere anche la fascia dei 5-11 anni, senza prenotazione.

Tutti i giorni dalle 15 alle 19 è l’orario “indicativo” per vaccinare i bambini. Come ci dice lo staff del Commissario Covid di Catania l’orario suggerito è questo, in quanto non coincide con l’orario scolastico. Chi dovesse recarsi di mattina potrà ugualmente fare il vaccino.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684