Covid Sicilia, al lavoro per ripartenza della scuola in presenza - QdS

Covid Sicilia, al lavoro per ripartenza della scuola in presenza

web-dr

Covid Sicilia, al lavoro per ripartenza della scuola in presenza

web-dr |
lunedì 25 Gennaio 2021 - 12:53
Covid Sicilia, al lavoro per ripartenza della scuola in presenza

L'assessore all'Istruzione Roberto Lagalla parla in occasione della Giornata internazionale dell'Educazione. Obiettivo riprendere le lezioni il più largamente possibile in presenza.

“Stiamo lavorando e continueremo a farlo perché, compatibilmente con la situazione sanitaria, la scuola possa riprendere il più largamente possibile in presenza”.

Lo dice Roberto Lagalla, assessore regionale all’Istruzione e alla formazione professionale, ricordando che oggi si celebra la Giornata internazionale dell’educazione, giunta alla terza edizione, nata per affermare l’istruzione come diritto fondamentale proclamata. Quest’anno il tema è “Recuperare e rivitalizzare l’istruzione per la generazione Covid-19”.


“La Giornata – dice l’assessore – si celebra in una condizione di particolare difficoltà che ormai da parecchi mesi affligge il mondo della scuola e dell’istruzione. Ogni sforzo, che si aggiunge a quelli già fatti in questi mesi sia da parte dello Stato che da parte della Regione, continuerà ad essere fatto per assicurare ai giovani, alle famiglie, al corpo docente e agli operatori del mondo della scuola e della formazione professionale un ambiente sicuro ma soprattutto una continuità vera della loro missione”.


Lagalla ha evidenziato gli interventi regionali previsti dal Fondo sociale europeo impegnati attraverso 20 milioni di euro stanziati per il superamento della povertà educativa, 15 milioni a favore della scuola digitale oltre ad altri interventi che riguardano l’edilizia e la sicurezza scolastica.
Il Fondo sociale europeo Sicilia, con i 254.171.398 euro dell’asse Istruzione e Formazione della programmazione 2014-2020, contribuisce al raggiungimento di una educazione di qualità equa e inclusiva – adottata dall’Agenda 2030 con l’obiettivo 4 – e sostiene il miglioramento del sistema regionale attraverso numerosi interventi nell’ambito dell’istruzione, dell’apprendimento e della formazione continua per tutti entro il 2030.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684