Da Catenanuova uno sprone per i giovani più meritevoli - QdS

Da Catenanuova uno sprone per i giovani più meritevoli

Saccullo Simona

Da Catenanuova uno sprone per i giovani più meritevoli

sabato 21 Novembre 2020 - 00:00
Da Catenanuova uno sprone per i giovani più meritevoli

Il Comune ha emesso il bando di concorso per il “Premio architetto Carmelo Nicolosi”. Le domande degli interessati devono pervenire agli uffici competenti entro il 30 novembre

CATENANUOVA (EN) – “L’istruzione e la cultura sono il volano dello sviluppo e della crescita sociale”. Lo ha sottolineato il sindaco Carmelo Scravaglieri, dopo che il Comune ha emesso il bando di concorso “Premio architetto Carmelo Nicolosi” per l’assegnazione di premi in denaro agli studenti meritevoli del territorio.

L’iniziativa è rivolta ai giovani di scuola media che hanno conseguito la licenza con il massimo voto di 10/10, agli studenti della scuola superiore che hanno conseguito il diploma con 100/100 e ai neolaureati con voto di 110/110. “L’iniziativa – hanno evidenziato il sindaco e l’assessore alla Pubblica istruzione, Roberta Rizzo – si prefigge di dare maggiori input ai giovani nel settore dell’istruzione e formazione culturale. Nella consapevolezza che l’impegno nello studio e nell’arricchimento mentale in generale, oltre a costituire un importante fattore per la crescita personale, rappresenti anche momento di elevazione e crescita soprattutto sociale e civile”.

Le domande per potere fruire dei premi dovranno essere presentate entro il 30 novembre prossimo al protocollo generale del Comune.

L’iniziativa si svolge ormai da 16 anni e ogni anno cresce il numero degli studenti che vi partecipano. Anche a Catenanuova è costante l’emorragia di giovani che partono e vanno via dal paese in cerca di lavoro al Nord e all’estero. Ed è notevole, com’è immaginabile, il disagio sociale e affettivo sia per chi parte che per chi resta sul posto.

Un esodo di giovani, soprattutto laureati, che ovviamente impoverisce sempre più il territorio. D’altronde le nuove generazioni, non trovando sbocchi occupazionali nel paese d’origine e nell’hinterland, sono costrette a fare i bagagli e cercare fortuna altrove. Un’emorragia inarrestabile su cui i governatori locali, e non solo, devono necessariamente interrogarsi.

Questa iniziativa senza dubbio costituisce uno sprone per i ragazzi che si impegnano nello studio. Ma la mancanza di opportunità occupazionali continua a essere una grossa piaga sociale. La cerimonia di premiazione si svolgerà nell’auditorium Turi Salerno, in una data che sarà stabilita prossimamente.

Simona Saccullo

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684