Da Wikimedia tre bandi in sostegno della cultura - QdS

Da Wikimedia tre bandi in sostegno della cultura

Francesco Torre

Da Wikimedia tre bandi in sostegno della cultura

venerdì 18 Settembre 2020 - 00:00
Da Wikimedia tre bandi in sostegno della cultura

L’obiettivo è quello di permettere alle istituzioni che si aggiudicheranno i contributi di fare ingresso nel mondo del sapere libero. C’è tempo sino al 30 settembre per partecipare a: Wikipediano in Residenza, Bando per piccoli musei e Wiki teatro libero

PALERMO – Wikimedia Italia è un’associazione di promozione sociale che opera dal 2005 per diffondere il sapere libero e per sostenere progetti come l’enciclopedia Wikipedia e il navigatore OpenStreetMap.

Per offrire un sostegno concreto a enti culturali e teatrali in difficoltà a causa della pandemia, Wikimedia ha pubblicato tre bandi con scadenza 30 settembre e l’obiettivo di permettere alle istituzioni che si aggiudicheranno i contributi di fare ingresso nel mondo del sapere libero.

Nel dettaglio, il bando “Wikipediano in Residenza” si rivolge a istituzioni culturali di qualsiasi tipo (musei, archivi, biblioteche…) che vogliano raggiungere nuovi pubblici e migliorare l’accesso e la visibilità dei propri contenuti tramite i progetti open source.

Wikimedia Italia offrirà all’istituzione selezionata la possibilità di essere affiancata da un esperto che si occuperà di facilitare la condivisione di contenuti su diverse piattaforme libere.

Concordando il suo contributo professionale con l’istituzione, questo esperto organizzerà un percorso di formazione del personale dell’ente, offrirà assistenza in attività quali ad esempio la modifica e la scrittura delle voci di Wikipedia, il caricamento di contenuti su Wikimedia Commons, l’utilizzo di Wikidata e il coinvolgimento della comunità dei volontari nella valorizzazione dei contenuti messi a disposizione.

Chiaramente per partecipare i soggetti interessati dovranno essere disponibili a condividere contenuti privati come documenti, immagini e set di dati.

Il “Bando per piccoli musei”, invece, nasce con lo scopo di rendere anche i musei di ridotta dimensione protagonisti di questa fase socio-culturale, offrendo di metterli in condizione di adottare un modello open access ai contenuti con licenze libere Creative Commons, che permette di diffondere e valorizzare i contenuti culturali su Wikipedia e negli altri progetti Wikimedia e OpenStreetMap.

Presupposto di questo avviso è che la maggior parte dei musei italiani sono di piccola dimensione e rischiano di venire tagliati fuori dal processo di innovazione della comunicazione digitale, a causa delle scarse risorse di cui dispongono. Il bando, pertanto, punta a selezionare 10 musei che presentino un progetto elaborato insieme a un volontario wikimediano, ai quali sarà erogato un contributo di € 2.000 per sostenere un piano di attività volto alla contribuzione sui progetti Wikimedia.

“Wiki teatro libero”, infine, si rivolge ad attori o compagnie teatrali professionali per la realizzazione di spettacoli divulgativi sulle biografie dei grandi protagonisti della storia della conoscenza libera. Saranno selezionate 15 compagnie sul territorio nazionale, ad ognuna delle quali sarà erogata una somma di € 2.000 per la produzione dello spettacolo e € 750 per la copertura dei costi delle prime tre repliche, destinate alla popolazione studentesca.

Per il 15 gennaio 2021, in occasione del ventesimo compleanno di Wikipedia, le compagnie selezionate si impegneranno a produrre un contributo visivo in forma di video, in modo che le nuove produzioni possano partecipare ai grandi festeggiamenti che si terranno per celebrare i primi passi del più noto progetto di cultura libera e collaborativa del mondo.

Bando e schede di partecipazione sono disponibili sul sito internet www.wikimedia.it.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684