Dal ministero dei Trasporti ok a continuità territoriale per Comiso - QdS

Dal ministero dei Trasporti ok a continuità territoriale per Comiso

redazione

Dal ministero dei Trasporti ok a continuità territoriale per Comiso

venerdì 14 Febbraio 2020 - 17:26
Dal ministero dei Trasporti ok a continuità territoriale per Comiso

Arriva il via libera alla continuità territoriale tra lo scalo ibleo e gli aeroporti di Roma e Milano. I voli a tariffa calmierata, da 38 euro sino a un massimo di 50 (escluso Iva e tasse aeroportuali) inizieranno ad agosto 2020

COMISO – Il ministero dei Trasporti ha dato il via libera all'”imposizione degli oneri di servizio pubblico“, ovvero alla continuità territoriale tra lo scalo ibleo e gli aeroporti di Roma e Milano.

Lo rende noto la Soaco, che gestisce l’aeroporto di Comiso, aggiungendo che si attende ora la pubblicazione del bando da parte di Enac. La Soaco aggiunge che le tariffe calmierate, operative a partire dal primo agosto 2020, saranno valide tutto l’anno e riguarderanno i voli a/r per Fiumicino – due giornalieri – con una tariffa massima di 38 euro per tratta escluso Iva e tasse aeroportuali, e i voli a/r sui tre scali milanesi (Linate, Malpensa e Orio al Serio) che avranno frequenza giornaliera e avranno una tariffa massima di 50 euro per tratta escluso Iva e tasse aeroportuali. Restano libere le tariffe per i non residenti in Sicilia.

Soddisfazione è stata espressa dai vertici della Soaco. “La firma del decreto, che aspettavamo con ansia – ha detto l’ad della società di gestione dello scalo Rosario Dibennardo – è la dimostrazione della forza del lavoro di squadra che ha fatto sì che le richieste del territorio divenissero realtà”. “Siamo contenti – ha proseguito – che siano state rispettate le tempistiche. Si attende ora la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale europea della nota informativa sull’imposizione delle tariffe e sul connesso avviso di gara”.

“Quanto accaduto – ha aggiunto dal canto suo il sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari – è il risultato dell’ottimo lavoro portato avanti dalla politica regionale e nazionale e da Soaco, i cui vertici hanno fatto in tempo i propri adempimenti e da tutti quelli che si sono spesi per ottenere questo importante risultato”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684