Dal Rinascimento alle energie rinnovabili - QdS

Dal Rinascimento alle energie rinnovabili

redazione

Dal Rinascimento alle energie rinnovabili

giovedì 04 Marzo 2021 - 12:01

La modernizzazione del Monastero dei Benedettini dell'ateneo catanese

Il Monastero dei Benedettini, che nasce nel ‘500 e si sviluppa fino ai giorni nostri, è un esempio di integrazione architettonica tra le epoche ed oggi è patrimonio mondiale dell’Unesco.
Visitandolo si possono leggere, come in un libro aperto, i cambiamenti subiti a causa della colata lavica prima e dopo il terremoto, ma anche degli usi civili a cui viene destinato subito dopo l’Unità d’Italia.

Quella che ormai è diventata l’università degli studi di Catania, fa parte dei beni culturali, ovvero tutte quelle opere d’arte che costituiscono la memoria collettiva del nostro paese e sono parte della nostra identità.
Il settore dei Beni Culturali richiede un’innovazione tecnologica in grado di sviluppare prodotti ecocompatibili per rispondere all’esigenza di rispettare e conservare il patrimonio culturale a disposizione.

Non a caso, nel 2015, i Paesi delle Nazioni Unite, hanno sottoscritto l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, per garantire un futuro migliore al nostro Pianeta e alle persone che lo abitano.
Quest’agenda consta di 17 obiettivi, il settimo riguarda l’energia pulita e accessibile, garantisce l’accesso a servizi energetici, aumenta considerevolmente la quota di energie rinnovabili, con lo scopo di raddoppiare entro il 2030 il tasso globale di miglioramento dell’efficienza energetica, accrescere la cooperazione internazionale per facilitare l’accesso alla ricerca e alle tecnologie legate all’energia pulita e implementare le infrastrutture e migliorare le tecnologie per fornire servizi energetici moderni e sostenibili, specialmente nei paesi meno sviluppati.
Quindi perchè non salvare il nostro pianeta, migliorando le tecnologie e incrementando energie rinnovabili nel Monastero?

Tutto ciò è possibile, per esempio, sostituendo all’energia non rinnovabile, la bioenergia, derivante da piante e animali e permette di produrre calore ed elettricità. Dalla combustione delle biomasse si produce il calore necessario per riscaldare l’ambiente attraverso apposite turbine.
Considerando che il “monasterium” è circondato dal verde, ha infatti, un giardino con diverse specie naturali, tra cui un maestoso e secolare cipresso piantato all’inizio del XX secolo, sarebbe adeguato correlarlo con le innovazioni tecnologiche energetiche e farlo nel pieno rispetto dell’ambiente e del monumento circostante.
Ritorna anche quest’anno al Monastero il tradizionale appuntamento con “M’illumino di Meno”, si tratta di una campagna nazionale ideata dalla trasmissione radiofonica di Rai Radio2, che promuove una serie di iniziative in tutta Italia con lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza ai temi ambientali e, soprattutto, al risparmio energetico.

A questo progetto si potrebbe aggiungere l’iniziativa di incrementare pannelli fotovoltaici che garantiscono energia solare e garantiscono soprattutto una salvaguardia migliore del Monastero.

Ricordiamoci che: “Non si è mai troppo piccoli per fare la differenza” (cit. Greta Thunberg).

Suma – 5a LG Lombardo Radice Catania

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684