Dehors a Ragusa, necessaria rimodulazione città - QdS

Dehors a Ragusa, necessaria rimodulazione città

Stefania Zaccaria

Dehors a Ragusa, necessaria rimodulazione città

mercoledì 06 Maggio 2020 - 00:00
Dehors a Ragusa, necessaria rimodulazione città

Con l’inizio della fase 2, si pensa a programmare: la Giunta Cassì al lavoro per gli spazi esterni dei locali. Dal consigliere Sergio Firrincieli (Movimento 5 stelle) la proposta di un bando per nuove idee da installare

RAGUSA – Sono molte le attività che hanno riaperto i battenti lunedì. La ripresa era ben visibile anche dal traffico delle strade cittadine: nonostante la fase 2 non sia un ‘liberi tutti’ molte persone hanno ricominciato a uscire con più libertà.

La provincia iblea si sta rimodulando in funzione dei nuovi obblighi e le città vanno ripensate anche in vista dei prossimi mesi. A Ragusa sono iniziati proprio in questi giorni i sopralluoghi per studiare meglio gli spazi esterni dei locali, anche in vista della stagione estiva e della graduale ripresa delle attività dei bar, ristoranti, pizzerie e di tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande.

L’Amministrazione comunale sta già lavorando “per cercare di disciplinare in modo puntuale l’ampliamento dei dehors, cioè di tutti gli spazi esterni antistanti i pubblici esercizi del Centro storico, delle zone commerciali e turistiche. Obiettivo – ha sottolineato il sindaco del capoluogo ibleo Peppe Cassì – è quello di ridurre al minimo i danni economici delle attività operanti nel settore garantendo nel contempo un supporto pratico a tali esercizi, già in forte difficoltà, che per struttura e conformazione dovranno fare i conti con spazi limitati ed adeguarsi alle misure di distanziamento sociale.

Sono iniziati i sopralluoghi per individuare, caso per caso, ipotesi di utilizzo di spazi esterni ai locali in cui poter svolgere attività di somministrazione e ristorazione. Con una deroga speciale per questa stagione estiva, si potrà occupare maggiore superficie di suolo pubblico, purché ciò non infici la sicurezza stradale o i diritti dei privati che abitano in aree limitrofe.

L’obiettivo è quello di far recuperare almeno in parte quegli spazi e quei coperti che si perderanno inevitabilmente con il distanziamento fisico imposto. Abbiamo il dovere di programmare la fase 2 di un settore fondamentale. Via via che arriveranno indicazioni dal Governo sulle riaperture, garantiremo a tutte le categorie lo stesso impegno per ciò che è di nostra competenza”.

Dal Consiglio comunale, inoltre, arrivano proposte per la realizzazione di dehors. Il capogruppo del Movimento Cinque Stelle, Sergio Firrincieli, ha presentato un ordine del giorno per presentare un bando legato a un concorso di idee.

“Chiedo – ha sottolineato Firrincieli – di avviare nell’immediato un confronto con la Soprintendenza, gli ordini dei tecnici (architetti, ingegneri, geometri), e con gli esperti del settore con i quali occorre discutere le regole prima e non dopo il varo dei provvedimenti. All’esito del confronto, ritengo sarà possibile bandire ufficialmente un concorso internazionale di idee per definire i prototipi di dehors da installare nell’ambito cittadino, con l’obiettivo principale di stabilire indicazioni univoche in termini di forma, colore, materiali e finiture in modo da uniformare gli spazi esterni di bar, locali e ristoranti, che tengano conto del contesto urbano e dei profili architettonici, storici ed urbanistici della città, patrimonio dell’Unesco”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684