Finanziamento da quasi 250 mila euro per valorizzare il borgo del Castellazzo - QdS

Finanziamento da quasi 250 mila euro per valorizzare il borgo del Castellazzo

redazione

Finanziamento da quasi 250 mila euro per valorizzare il borgo del Castellazzo

sabato 17 Agosto 2019 - 01:00
Finanziamento da quasi 250 mila euro per valorizzare il borgo del Castellazzo

L’obiettivo è garantire la totale fruizione del maniero, soprattutto dal punto di vista turistico. Premiata l’iniziativa dell’Amministrazione comunale di Delia, retta dal sindaco Bancheri

DELIA (CL) – È stato ammesso a finanziamento il progetto per la “Realizzazione di un Centro di accoglienza turistico ricreativo e culturale nell’antico borgo del Castellazzo di Delia”, per un investimento pari a 243.988,79 euro.

L’iniziativa era stata presentata dall’Amministrazione comunale nell’ambito del Piano di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020, sottomisura 7.5. L’area interessata riguarda il versante occidentale roccioso sulla cui sommità sorge il castello, che poi scende rapidamente verso la viabilità comunale esistente e perimetra l’intero versante, per confluire sulla Statale 190. Attualmente la zona è priva di un’adeguata copertura vegetativa e con ampie superfici incolte.

“Un’altra buona notizia – ha commentato il sindaco Gianfilippo Bancheri – che apprendiamo con grande soddisfazione. Finalmente si potrà valorizzare l’area con la creazione di una fascia a verde, all’interno della quale si svilupperà il nuovo percorso di accesso al castello. Il progetto accoglie le indicazioni dell’amministrazione comunale per riqualificare l’intera area e recuperare diverse zone da destinare come zona di accoglienza e informazione turistica. Un bel passo in avanti per lo sviluppo e la riqualificazione del nostro territorio”.

Il progetto, oltre alla riqualificazione dei fabbricati e della zona di accoglienza attualmente esistenti ha come obiettivo quello di consentire la totale fruizione del maniero, migliorare e riqualificare gli spazi immediatamente a valle e attualmente abbandonati anche dal punto di vista delle colture agricole. In particolare il progetto prevede la riorganizzazione funzionale e strutturale dell’area di accoglienza e informazione turistica con un fabbricato principale adibito a servizio, un info point entrambi in legno e un percorso pedonale con piazzole di sosta attrezzate raggiungibili anche attraverso piccoli sentieri secondari, due grandi isole di divertimento dotate di attrezzature ludiche per bambini e due piazzole di sosta per ciclisti. Nell’area accoglienza verrà realizzato un fabbricato in legno adibito a info point e un fabbricato destinato a centro servizi e zona accoglienza. Una parte della zona verrà attrezzata come terrazza relax con percorsi di varia pendenza e dotata di sedute in legno mentre sul perimetro nord, una parte dell’area con accesso carrabile, ricavato direttamente sulla viabilità comunale, sarà destinata a parcheggio per disabili e motociclisti. A valle dell’ingresso pedonale sarà realizzata una sosta per ciclisti. Inoltre verrà realizzato un percorso ricreativo culturale e di relax salute che ingloba le isole salute e picnic e le terrazze belvedere.

Per Bancheri il progetto “contiene degli elementi innovativi e particolarmente interessanti come il percorso ricreativo culturale che si snoderà dall’area accoglienza, che ricorda l’articolazione di un albero secolare, e lungo il quale verranno realizzati dei piccoli sentieri disposti come rami che permetteranno di raggiungere i ‘frutti dell’albero’, configurati come delle isole circolari di diverso diametro, destinate, alcune come aree per pic nic e altre come aree salute”.

Infine lungo il percorso dell’albero ci saranno delle zone di sosta destinate a isole di informazione storico-culturali, con la presenza di totem fotografici e descrittivi che conterranno gli elementi principali storiografici di Delia e del Castello.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684