Democrazia partecipata, idee sulla Gela del futuro - QdS

Democrazia partecipata, idee sulla Gela del futuro

redazione

Democrazia partecipata, idee sulla Gela del futuro

mercoledì 04 Novembre 2020 - 00:00
Democrazia partecipata, idee sulla Gela del futuro

I progetti di cittadini e associazioni dovranno essere presentati al Comune entro il 10 novembre. Le somme messe a disposizione per l’anno in corso ammontano a 60 mila euro

GELA (CL) – Cittadini chiamati a raccolta per contribuire attivamente a disegnare il futuro della città. Sul sito del Comune, infatti, è stato pubblicato l’avviso per la destinazione di una parte dei trasferimenti regionali ai processi relativi alla Democrazia partecipata per l’anno 2020.

Fino al 10 novembre sarà possibile presentare progetti e proposte sulle seguenti aree tematiche: Ambiente, Ecologia e Sanità, Lavori Pubblici, Sviluppo Economico, Turismo e Promozione del Territorio, Politiche giovanili, Attività sociali, scolastiche, culturali e sportive. “Possono presentare i loro progetti e le loro proposte – hanno sottolineato dal Comune – tutte le persone fisiche maggiorenni residenti nel territorio comunale e tutte le associazioni sportive e culturali no profit. Non possono partecipare, invece, coloro che ricoprono incarichi di natura politica e sindacale sia a livello locale che regionale e nazionale, nonché i dipendenti del Comune di Gela”.

Le somme messe a disposizione per l’anno 2020 ammontano complessivamente a 60 mila euro.

Per partecipare attivamente è possibile collegarsi al sito web istituzionale del Comune per effettuare il download della scheda di partecipazione allegata all’avviso e compilarla attentamente in tutte le sue parti. In alternativa, la scheda sarà disponibile presso l’Ufficio relazioni con il pubblico dell’Ente e potrà essere ritirata dalle ore 9 alle ore 12 di ciascun giorno lavorativo. Le schede compilate potranno essere presentate o mediante consegna all’Ufficio di protocollo generale del Comune (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12, il martedì e il giovedì dalle ore 16 alle ore 17) oppure via mail all’indirizzo di Posta elettronica certificata del Comune.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684