Dissesto idrogeologico, progetto a San Salvatore di Fitalia, nel Messinese - QdS

Dissesto idrogeologico, progetto a San Salvatore di Fitalia, nel Messinese

redazione

Dissesto idrogeologico, progetto a San Salvatore di Fitalia, nel Messinese

mercoledì 16 Dicembre 2020 - 00:02
Dissesto idrogeologico, progetto a San Salvatore di Fitalia, nel Messinese

Una frana e due strade a rischio: interviene la Struttura commissariale guidata dal Presidente della Regione, Nello Musumeci. Sarà portata a compimento l'operazione di messa in sicurezza in località Chiaromonte

MESSINA – Una frana e due strade a rischio. A San Salvatore di Fitalia, nel Messinese, l’instabilità del terreno minaccia di avere devastanti ripercussioni sulla Sp 155 ter che conduce a Tortorici, ma anche sulla comunale che porta in contrada Bufana Alta, una zona in cui ricadono tre strutture turistiche e alcune abitazioni.

Quest’ultima arteria, tra l’altro, si percorre in entrata e in uscita e rappresenta, dunque, l’unica via di fuga in caso di necessità. Nel 2005 furono realizzati alcuni lavori per contrastare lo scivolamento a valle del versante ma soltanto adesso, grazie all’intervento dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal governatore siciliano Nello Musumeci, potrà essere portata a compimento l’operazione di messa in sicurezza.

La Struttura commissariale, dopo avere stanziato un milione e 383 mila euro, ha già provveduto a pubblicare la gara per affidare le indagini e la progettazione delle opere di consolidamento, di drenaggio e di regimentazione delle acque oltre che di ripristino delle strade e dei sottoservizi pubblici. Dall’area interessata dal movimento franoso passa, tra l’altro, la condotta principale del serbatoio comunale dell’acqua che serve ad approvvigionare l’intero paese.

I giustificati motivi di apprensione sono, dunque, molteplici e gli uffici di Piazza Ignazio Florio contano di chiudere al più presto anche quest’altra delicata pratica.

Le offerte da parte dei professionisti interessati ad acquisire l’incarico dovranno essere presentate entro il prossimo 25 gennaio.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684