Dopo otto anni il Comune di Siracusa si dota del nuovo Piano di Protezione Civile - QdS

Dopo otto anni il Comune di Siracusa si dota del nuovo Piano di Protezione Civile

Luigi Solarino

Dopo otto anni il Comune di Siracusa si dota del nuovo Piano di Protezione Civile

sabato 28 Settembre 2019 - 00:00
Dopo otto anni il Comune di Siracusa si dota del nuovo Piano di Protezione Civile

Contemplati 6 rischi: sismico, idrogeologico, idraulico, tsunami, incidenti al Petrolchimico e aree portuali. La parte relativa agli ultimi due rischi è stato già approvato dalla Prefettura

SIRACUSA – Dopo otto anni di attesa il Comune di Siracusa si dota di un nuovo Piano di Protezione Civile. Gli uffici del Comune hanno, infatti, ultimato la revisione del piano che sarà, a breve, consegnato all’Amministrazione comunale.

Il nuovo Piano, a differenza di quello redatto nel 2011, contempla ben sei rischi: il rischio sismico, il rischio idrogeologico, idraulico e geomorfologico, il rischio incendi, il rischio tsunami, il rischio incidente rilevante nel polo petrolchimico, il rischio incidenti nelle aree portuali per la presenza di navigli a propulsione nucleare nella rada di Augusta.

La parte relativa agli ultimi due rischi è stata già approvata dalla Prefettura lo scorso anno. Il sindaco, Francesco Italia, ha dichiarato: “Siracusa, dopo anni di attesa si dota di uno strumento fondamentale in caso di emergenza derivante dai rischi attesi sul territorio. Già all’indomani dell’insediamento ci eravamo posti l’obiettivo di garantire ai cittadini la sicurezza e la tutela, offerti da un adeguato e moderno strumento di previsione e protezione dai rischi presenti sul territorio.

Il nuovo Piano di protezione civile sarà il Piano dei cittadini, tutti dovranno conoscerlo e tutti avranno facilmente ed immediato accesso alle informazioni in esso contenute, ai rischi attesi, alle norme di comportamento da tenere in caso di rischio, alla localizzazione delle aree di emergenza e quelle di maggiore rischio in città”.

L’assessore alla Protezione civile, Giusy Genovesi, ha detto: “Sono trascorsi otto anni dall’ultimo aggiornamento del Piano del 2004 ed oggi siamo giunti alla fase finale della predisposizione del nuovo Piano di Protezione Civile Comunale; la realizzazione del piano è terminata e ci avviamo dunque verso l’importante fase di concertazione, che ritengo attuare con tutti i soggetti che a vario titolo, in primis i cittadini, sono e devono essere coinvolti nella pianificazione ed attuazione del piano. Un grande lavoro, quello svolto dall’Ufficio di Protezione Civile, che per mesi ha ricercato ed inserito un’enorme quantità di dati, affinché il piano fosse quanto mai completo ma sempre perfettibile”.

“Si tratta infatti di uno strumento nuovo e moderno realizzato in ambiente GIS (Sistema Informativo Geografico) – ha aggiunto l’assessore Genovesi – in cui sono stati inseriti antichi e nuovi rischi, come il rischio tsunami, mappate le aree a rischio della città, individuati e classificati ambiti urbani vulnerabili, censite le persone fragili, che devono essere raggiunte nella prima emergenza al fine di garantire l’assistenza e le necessarie misure di soccorso, individuate nuove aree di emergenza e modelli di intervento. La vera novità di questo Piano sta nella sua capacità di essere completamente implementabile, continuamente aggiornabile e costantemente perfezionabile.

Il nuovo Piano è quindi finalmente uno strumento dinamico che terrà conto dell’evoluzione dell’assetto territoriale, delle variazioni demografiche, delle responsabilità e delle variazioni negli scenari attesi”. Il Piano dopo la presentazione all’Amministrazione, sarà illustrato alle forze dell’ordine, agli ordini professionali, alla rete delle professioni tecniche, e a tutte le Associazioni di volontariato presenti sul territorio.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684