Dopo sei anni il Velodromo rivede la luce, ad inaugurarlo l’Unlocked music festival - QdS

Dopo sei anni il Velodromo rivede la luce, ad inaugurarlo l’Unlocked music festival

Gaspare Ingargiola

Dopo sei anni il Velodromo rivede la luce, ad inaugurarlo l’Unlocked music festival

mercoledì 15 Maggio 2019 - 00:05
Dopo sei anni il Velodromo rivede la luce, ad inaugurarlo l’Unlocked music festival

Si tratta di una riapertura parziale perché i lavori definitivi si concluderanno in autunno. La capienza sarà di 15 mila spettatori, ma al momento ne verranno ospitati non più di 6 mila

PALERMO – Sarà l’Unlocked music festival, in programma a Palermo tra un mese, l’8 e il 9 giugno, a tenere a battesimo la riapertura del Velodromo “Paolo Borsellino”, che tornerà ad ospitare concerti ed eventi sportivi dopo sei anni di chiusura. Una riapertura solo parziale perché i lavori – svolti in house dal Comune grazie alle maestranze del Coime – termineranno in autunno, per cui al momento gli spettatori (non più di cinque o seimila) dovranno accomodarsi su prato e gradinate mentre per la nuova tribuna bisognerà attendere un altro po’.

Alla fine la capienza del “nuovo” Velodromo sarà di circa 15mila spettatori, restituendo al capoluogo siciliano una “casa” per le grandi manifestazioni che, di fatto, mancava: in questi anni cantanti e artisti si sono dovuti “accontentare” dell’area del Castello a Mare o, tra mille polemiche (come nel caso dei concerti di Mika e dei Negramaro nel 2016), dello Stadio delle Palme.

I lavori alla struttura di via Lanza di Scalea allo Zen riguardano il rifacimento degli impianti elettrici e idrici di uffici, tribuna coperta, tribuna scoperta, campo e torri faro, la sostituzione di 11.155 seggiolini, la realizzazione di 10.600 metri quadrati di prato sintetico omologabile, il rifacimento di 3.120 metri quadrati di pista ciclistica, la sostituzione dei cancelli perimetrali per oltre 500 metri quadrati, il consolidamento strutturale e l’impermeabilizzazione delle tribune e delle gradinate, la sostituzione di un’ottantina di porte, di oltre 150 pezzi di sanitari e di circa 200 rubinetti, la tinteggiatura di oltre 5mila metri quadrati di muri e pareti, la cura di circa 2mila metri quadrati di verde e lo smaltimento di oltre 600 metri cubi di plastica, legno e ferro.

Gigi D’Agostino, Eiffel 65, Capo Plaza e Fisher sono solo alcuni dei nomi internazionali che saliranno sul palco del Velodromo il festival, organizzato nell’ambito del progetto “Musica e Legalità” promosso dalla testimone di giustizia Valeria Grasso. “Musica e legalità – si legge in una nota di Palazzo delle Aquile – saranno il filo conduttore della due giorni che porterà a Palermo dj e artisti di fama mondiale. Il capoluogo siciliano sarà solo la prima tappa di un progetto itinerante che approderà la prossima estate a Roma, quella dopo ancora a Milano e il prossimo 17 agosto anche a Selinunte, nel parco archeologico più grande d’Europa nel Comune di Castelvetrano.

Dopo la tragica scomparsa di Sebastiano Tusa, che da qualificato professionista prima e da assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana poi ha sempre creduto nel valore della rete, a Selinunte Unlocked Music Festival porterà sul palco un messaggio capace di abbracciare intere generazioni: fare rete grazie alla musica, fare rete nel segno della legalità”. Il tema dell’edizione di quest’anno sarà il problema dell’abuso e delle dipendenze. Si inizia l’8 giugno con Gigi D’Agostino, noto come Gigi Dag, dj e produttore italiano con una carriera pluridecennale alle spalle. Si prosegue con Capo Plaza, uno dei nomi più in vista della scena trap italiana, già disco di platino a20 anni, e gli Eiffel 65, uno dei gruppi musicali eurodance più celebri al mondo, arrivati al successo grazie al brano “Blue da ba dee”.A presentare il progetto “Musica & Legalità” sul palco saranno Vincenzo Grasso, Luca Norato e Fabrizio Lo Cascio, amministratori di Unlocked insieme a Valeria Grasso, oggi delegata del sottosegretario al Ministero della Salute Armando Bartolazzi per i rapporti istituzionali.

A esibirsi anche i migliori artisti del panorama musicale siciliano. Si prosegue il 9 giugno con Fisher, “ambassador” della musica technocon una nomination come miglior disco dance ai Grammy Awards e agli Aria Music Award.”Finalmente – ha commentato il sindaco Leoluca Orlando – il Velodromo ‘Paolo Borsellino’ torna fruibile. Finalmente Palermo torna ad avere uno spazio pubblico adatto ai grandi eventi musicali. Grazie agli organizzatori di questo Festival per aver colto la sfida ed aver avuto fiducia sui tempi di riapertura”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684