Elezioni, il programma M5S: difesa del RdC ma poche righe dedicate al Mezzogiorno - QdS

Elezioni, il programma M5S: difesa del RdC ma poche righe dedicate al Mezzogiorno

web-mp

Elezioni, il programma M5S: difesa del RdC ma poche righe dedicate al Mezzogiorno

web-mp |
domenica 04 Settembre 2022 - 07:43

Nel proprio programma “Dalla parte giusta. Cuore e coraggio per l’Italia di domani”, il Movimento
5 stelle di Giuseppe Conte individua 22 ambiti di intervento contraddistinti, richiamando il titolo, dalla formula “dalla parte di”: dei cittadini, delle donne, dei giovani, dei lavoratori, delle imprese, “di tutti, nessuno escluso”.

Al Mezzogiorno sono però dedicate poche righe. Si parla espressamente di Sud nella sezione “Dalla parte dei lavoratori e del welfare”, all’interno della quale trova spazio la “Stabilizzazione di ‘decontribuzione Sud’ per proteggere e creare nuovi posti di lavoro nel Mezzogiorno”, e nella parte di programma denominata

“Per i beni comuni e la cittadinanza attiva”, dove viene prefissato l’incremento degli investimenti nel settore idrico “in particolare nel Mezzogiorno, per ridurre la dispersione idrica nelle reti, per completare
gli invasi d’acqua, per implementare l’utilizzo delle risorse idriche sotterranee e per garantire la depurazione degli scarichi fognari e industriali”-

Tra gli obiettivi che coinvolgono indirettamente il Sud c’è anche il “rafforzamento del Reddito di cittadinanza” che consta di due attività: l’introduzione di “misure per rendere più efficiente il sistema delle politiche attive” e il “monitoraggio delle misure antifrode”. Indirettamente perché quella del reddito di cittadinanza è una misura introdotta sì a livello nazionale che però ha avuto un fortissimo appeal nel Mezzogiorno.

Rivolte al Meridione, seppur senza citarlo, anche le azioni di lotta alla corruzione e di contrasto alle mafie (agromafie ed ecomafie comprese), puntando su “potenziamento degli strumenti di contrasto già esistenti”; “completamento della riforma in tema di ergastolo ostativo”; “tutela dei principali presìdi antimafia come il 41 bis, le misure di prevenzione personali e patrimoniali”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001