Enna, l’aggregazione dei giovani passa anche dalla cultura - QdS

Enna, l’aggregazione dei giovani passa anche dalla cultura

Cinzia Nicita

Enna, l’aggregazione dei giovani passa anche dalla cultura

venerdì 11 Febbraio 2022 - 09:18

Via libera all’approvazione e all’adesione, da parte della Giunta municipale, al progetto “Enn’amuri”, realizzato in collaborazione con l’associazione La Rupe. Al centro di tutto, il mito di Kore

ENNA – La Giunta municipale si è recentemente riunita, alla presenza del sindaco Maurizio Dipietro, per procedere all’approvazione a all’adesione al progetto “Ènn’amuri – Giovani per il territorio” dell’associazione La Rupe, che mira a promuovere l’aggregazione dei giovani di età compresa fra i quattordici e i trentacinque anni attraverso la cultura e le arti sceniche con azioni programmate che si svolgeranno nell’arco di un anno nel territorio comunale.

Il progetto è candidato a partecipare all’avviso pubblico della Regione siciliana pubblicato con Ddg numero 2255/2021 del 9 novembre 2021, Servizio VIII e si pone quali obiettivi la crescita dei giovani, lo sviluppo dell’identità personale; l’acquisizione e lo sviluppo delle competenze chiave del life long learning, il cosiddetto “imparare a imparare”.

Il filo conduttore del programma sarà “Il mito di Kore” nella sua accezione primordiale, ma declinato in versione moderna e contemporanea. Attraverso l’arte, la musica, il teatro, la danza, l’architettura e il design, l’obiettivo del progetto è quello di avvicinare i giovani fornendo loro gli strumenti chiave per una sua modernizzazione.

A essere coinvolti saranno i seguenti territori comunali: Rocca di Cerere, Museo del Mito, Via Sacra, Castello di Lombardia, Torre di Federico, Urban center (ex convento dei padri Cappuccini), Area archeologica di Cozzo Matrice, mediateca e ludoteca La Casa di Giufà, eventuali altri spazi pubblici, qualora necessari o nel caso di impossibilità di utilizzo di uno dei beni sopraindicati.

L’Ente comunale promuoverà il progetto e le sue attività presso altri comuni, associazioni e stakeholder, utilizzando i canali a sua disposizione, al fine di massimizzare la diffusione e l’impatto delle iniziative presso un pubblico più ampio che può essere interessato, direttamente e indirettamente, ai temi, alle attività e agli obiettivi progettuali. Inoltre, informerà e coinvolgerà la Consulta giovanile del Comune nell’attuazione e promozione delle attività.

L’Ente collaborerà, altresì, allo svolgimento delle attività progettuali previste nei luoghi del territorio comunale tramite la concessione delle autorizzazioni necessarie, in ottemperanza alle leggi vigenti e con l’apporto dei servizi utili alla realizzazione delle iniziative culturali, per le quali si riconosce l’importante apporto che ne deriverà in termini di promozione del territorio e di acculturazione dei giovani.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684