Il Comune di Enna in campo nella lotta al randagismo - QdS

Il Comune di Enna in campo nella lotta al randagismo

redazione

Il Comune di Enna in campo nella lotta al randagismo

mercoledì 27 Novembre 2019 - 00:00
Il Comune di Enna in campo nella lotta al randagismo

I soggetti interessati possono presentare proposte alla piattaforma telematica entro il 19/12. Pubblicato l’avviso per l’affidamento: oltre 220 mila euro per 262 giorni di attività

ENNA – Con un avviso pubblicato sul sito internet istituzionale dell’Ente, firmato dal dirigente dell’Area 1 Paolo Puleo, è stata indetta una procedura di gara aperta, “da esperirsi mediante la piattaforma telematica www.enna.acquistitelematici.it”, per l’affidamento del servizio di cattura, custodia, mantenimento e cure sanitarie dei cani randagi del territorio di Enna per 262 giorni decorrenti dall’effettivo inizio del servizio. L’importo economico previsto è di 220.869,64 euro oltre Iva.

Come evidenziato nel documento, “l’Ente Comune è obbligato a garantire il servizio di cattura, custodia e cura dei cani randagi, anche a salvaguardia della salute pubblica, dell’igiene e della pubblica incolumità”. Lo stesso Municipio, però, non dispone di strutture proprie e, pertanto, deve avvalersi delle prestazioni fornite da soggetti terzi per lo svolgimento del servizio.

Il servizio è di natura standardizzata, in quanto le caratteristiche tecniche delle prestazioni non sono definite e progettate dalla stazione appaltante, ma discendono da disposizioni di legge, ed inoltre le attività compiute sono ripetute con le medesime modalità e senza variazioni qualitative nel corso dell’anno.

“La scelta del contraente – hanno precisato dal Comune – avverrà mediante procedura aperta su piattaforma telematica www.enna.acquistitelematici.it, con affidamento all’offerente con il criterio del prezzo più basso rispetto a quello posto a base d’asta, per l’importo di 220.869,64 euro oltre Iva”. Inoltre, “in seguito a disamina del sito per gli acquisiti in rete della Pa compiuta in data 30/10/2019, non si è constatata la presenza di Convenzioni Consip attive aventi a oggetto il servizio di cui trattasi”.

Il Comune capoluogo di provincia è dunque pronto ad affidare un servizio ritenuto essenziale per il mantenimento del pubblico decoro e della sicurezza urbana. I soggetti interessati possono presentare l’offerta entro e non oltre le ore 13 del giorno 19/12/2019.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684