Enna, tre weekend per riscoprire la città e le sue tante bellezze - QdS

Enna, tre weekend per riscoprire la città e le sue tante bellezze

Fabrizio Giuffrida

Enna, tre weekend per riscoprire la città e le sue tante bellezze

martedì 06 Settembre 2022 - 09:16

Dopo il successo dello scorso anno, torna Le Vie dei Tesori, con un programma grazie a cui riapriranno le proprie porte molti luoghi chiusi da tempo e spesso sconosciuti anche alla comunità locale

ENNA – Le Vie dei Tesori torna in città. Dopo il successo dello scorso anno, l’iniziativa di promozione del patrimonio culturale e paesaggistico della Sicilia torna a guardare al territorio, con la riapertura di chiese dimenticate da mezzo secolo, cripte, giardini segreti e tele recuperate.

Dopo il successo dello scorso anno, quando in tre weekend la città ha accolto 3.300 visitatori, la nuova rassegna ha messo insieme un programma in cui trovano spazio luoghi chiusi da tempo, sconosciuti anche alla stessa comunità locale. Una grande operazione di riappropriazione della memoria e del territorio.

“A Enna – ha detto il sindaco Maurizio Dipietro – abbiamo creato due musei dal nulla in tempi in cui nel resto d’Italia i luoghi della cultura chiudono. Le Vie dei Tesori rientra in questo nostro grande progetto di promozione del territorio e di coesione di una comunità”.

“L’organizzazione del festival è molto complessa – ha aggiunto l’assessore comunale al Turismo e alla Cultura Rosalinda Campanile – ma siamo entusiasti di questo ritorno a Enna, che crea una rete straordinaria, in città di solito sempre sottotraccia, tra le scuole, i privati, le istituzioni, le confraternite. I ragazzi fanno da guida e vivono una bellissima esperienza. La città c’è ed è viva”.

Il via è previsto per sabato 10 settembre con tre weekend – sempre di sabato e domenica – fino al 25 settembre. Con il supporto del Comune, sono stati scelti con cura dodici luoghi per rileggere la città alla luce delle sue ricchezze culturali, ma anche per riscoprire il senso di comunità restituendo siti finora negati. Tre weekend per riappropriarsi della bellezza del territorio, scrollandosi di dosso le restrizioni e le paure post Covid.

A Enna si aprono dunque le porte di un lungo elenco di posti finora inaccessibili, dimenticati, caduti nell’oblio. Le Vie dei Tesori si appresta a restituire alla comunità un pezzo di memoria, a partire dalla chiesa tardo barocca di San Michele Arcangelo, che riapre i battenti dopo 25 anni e un imponente restauro del Fondo edifici di culto. Da segnalare anche la settecentesca chiesa di Santa Teresa, nell’oblio per oltre mezzo secolo, dove si conserva la preziosa tela della Madonna del Carmelo, dono di don Francesco Grimaldi. Al suo interno, la cripta con i colatoi.

E ancora i Capannicoli, sede del Museo del Mito, Le Sette stanze, il Palazzo delle Benedettine e tanto altro ancora. E le passeggiate fra trekking e percorsi in città, sei percorsi organizzati alla scoperta di Enna e dei dintorni. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti.

“Grazie a questa splendida iniziativa – ha concluso il sindaco Maurizio Dipietro – mettiamo a disposizione dei nostri concittadini e di quanti vorranno venire a visitarci, luoghi imperdibili, esperienze, pedalate al tramonto e spettacoli”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001