Estate in città, in Sicilia una marea di eventi - QdS

Estate in città, in Sicilia una marea di eventi

redazione

Estate in città, in Sicilia una marea di eventi

martedì 21 Luglio 2020 - 00:00
Estate in città, in Sicilia una marea di eventi

Il quarto appuntamento con la Pagina Bellezza del Qds è dedicato agli appuntamenti dell’estate in Sicilia

PALERMO – Il quarto appuntamento con la Pagina Bellezza del Qds è dedicato agli appuntamenti dell’estate nelle province siciliane. Con gli spostamenti ancora limitati, infatti, ed essere privilegiati saranno i piccoli spostamenti e le fughe last minute. Le città isolane non sembrano aver intenzione di farsi trovare impreparate e mettono sul piatto dei visitatori che le sceglieranno un ricco calendario di eventi tra musica, cultura, arte e teatro.

A Siracusa, dopo la partenza post-lockdown, proseguono le rappresentazioni di Inda 2020 al Teatro Greco. Protagonista del prossimo appuntamento, sabato 25 luglio, sarà Lella Costa con “La Vedova Socrate”, di Franca Valeri per la regia di Stefania Bonfadelli. Per la prima volta in oltre cento anni di storia, l’Istituto nazionale del dramma antico, grazie al partenariato digitale con Tim, trasmetterà gratuitamente in diretta streaming (in differita per i sette giorni successivi), lo spettacolo e così accadrà anche per gli spettacoli in programma al teatro greco di Siracusa fino al 30 agosto. Per assistere basterà registrarsi sul sito www.indafondazione.org.

A Palermo, intanto, è entrato nel vivo il ricco calendario di RestART, festival di ultima generazione, che apre in notturna alcuni tra i più importanti siti della città.

Fino al 29 agosto, infatti, ogni venerdì e sabato si potranno visitare, dalle 19 a mezzanotte, i luoghi “simbolo” del capoluogo, con ingressi contingentati e prenotazioni online.

Pagando un biglietto di soli tre euro, si potrà godere, tra gli altri, della bellezza di Palazzo Riso, Orto botanico, Cupola di Santa Caterina, Chiesa di San Giovanni degli Eremiti, Villa Zito, Oratorio dei Bianchi, Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, Museo Archeologico Salinas, Palazzo Branciforte, Palazzo Mirto, Palazzo Abatellis e molto altro.

Cultura e cibo, con RestART l’arte incontra la buona cucina
“Se andare in giro a visitare i siti culturali di Palermo è bellissimo, mangiare lo è altrettanto” e RestART ha pensato anche a questo. Tutti coloro che mostreranno il tagliando d’ingresso a uno dei siti culturali usufruiranno di uno sconto nei locali che sosterranno la manifestazione o, al contrario, ai clienti dei locali verrà offerto un coupon omaggio per accedere a uno dei siti di RestART. I locali che aderiscono all’iniziativa, anche fuori dal centro storico, esporranno in vetrina una locandina dell’evento. L’iniziativa offre la possibilità, ai ristoratori ed a tutti gli esercizi commerciali che ne avranno interesse, di aderire e sostenere un progetto per la città di Palermo che vuole ripartire con forza e determinazione nella fase post Covid19. I ristoratori e gli esercizi commerciali che vorranno aderire potranno rimborsare agli utenti della manifestazione che presenteranno il biglietto di ingresso ai luoghi, direttamente all’interno delle proprie attività, l’importo dei biglietti acquistati sotto forma di sconto finale sul conto alla cassa. Reciprocamente i ristoratori e gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa potranno offrire ai propri clienti dei coupon sconto del valore di 3 euro (pari al costo dei biglietti di ingresso alle visite di RestArt) che consentiranno agli utenti di accedere gratuitamente ad almeno una visita notturna scegliendo a piacere nel catalogo dell’offerta culturale e tra gli eventi di RestArt. Il costo equivalente di tali coupon sarà coperto da ogni singola impresa aderente, così come è libero il numero di coupon che è possibile acquistare. L’elenco dei locali che hanno aderito all’iniziativa è consultabile sul sito www.restartpalermo.it.

isole eolie

Messina, la provincia ideale per le “fughe last minute”
Da Tindari ai concerti al largo delle Eolie, Messina regina delle gite fuori porta

MESSINA – Anche la provincia di Messina, dopo un lungo lockdown, ha ritrovato nuova vita e presenta un calendario tutto nuovo di eventi e di occasioni ideali per chi voglia prendersi una pausa nei fine settimana. Arte, cultura e musica nell’estate messinese. Da qualche settimana, infatti, hanno riaperto al pubblico l’Area archeologica di Tindari e la Villa Romana di Patti Marina, entrambi situati nel territorio di Patti, in provincia di Messina. Gli ingressi sono possibili dal martedì alla domenica dalle 9,00 alle 20,00, con ultimo accesso consentito alle 19,00. La durata di ogni visita è stabilita in un’ora con ingressi contingentati ogni 15 minuti, per un massimo di 60 visitatori per il sito di Tindari e 15 visitatori per la Villa Romana di Patti. Al fine di consentire il rispetto delle prescrizioni previste dal contenimento dell’emergenza Covid ed evitare assembramenti, è obbligatorio effettuare la prenotazione on-line attraverso l’App Youline, al sito https://youline.eu/laculturariparte.html.

Dal mare, invece, arriva un’altra ghiotta opportunità per i concerti “in sicurezza”. Distanziamento e norme sanitarie assicurate, infatti, nella serie di live che si terranno a bordo delle barche a largo delle isole Eolie. Protagonista, Samuel Romano, cantautore e fondatore dei Subsonica. In programma, tre grandi eventi concerto con Live-set in tre isole dell’arcipelago. Dopo aver fatto tappa a Vulcano giovedì 16 luglio, Samuel sarà a Filicudi domani e a Stromboli lunedì 27 luglio. Per prenotarsi occorre accedere al portale www.appeolie.it.

Ancora musica, poi, al Castello di Oliveri che dal 24 luglio al 13 agosto ospiterà “Notte al Castello”, Una Rassegna di 4 concerti, organizzati in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Oliveri. Questo il calendario: Venerdì 24 luglio 2020 – ore 21,00 – Compagnia Siciliana Musici e Cantori; Mercoledì 29 luglio 2020 – ore 21,00 – Gelsa Brass Quintet; Venerdì 7 agosto 2020 – ore 21,00 – Gloria Campaner pianoforte; Giovedì 13 agosto 2020 – ore 21,00 – Mesica Saxophone Quartet. I posti sono limitati (circa 100) e per prenotare si potrà chiamare il 331-2083734. Il costo del biglietto: Intero 15 euro – ridotto (under 25 e over 60) 10 euro.

castello ursino catania

Al via il Summer Fest 2020: 150 eventi in programma fino a ottobre
A Catania ottanta giornate di teatro, letteratura e musica. Cultura e turismo protagoniste dell’estate etnea

CATANIA – “Cultura e Turismo protagonisti della nostra estate”: è lo slogan del cartellone di eventi “Catania Summer Fest 2020” del Comune di Catania, presentato dal sindaco Salvo Pogliese e dall’assessore alla Cultura e Grandi Eventi, Barbara Mirabella.

Ottanta giornate di programmazione, da luglio ad ottobre, con 150 eventi nella corte Mariella Lo Giudice di Palazzo Platamone, nella Villa Bellini, nel Castello Ursino, nell’anfiteatro de Le Ciminiere con la collaborazione della Città Metropolitana.

“Teatro, letteratura, musica classica e pop, cabaret e tanto altro – ha detto il sindaco Pogliese – per dare un segnale forte al mondo dello spettacolo e al settore del turismo fortemente penalizzati dall’emergenza sanitaria. Catania si afferma a livello regionale e anche nazionale tra le primissime città ad essere ripartite, nonostante il dissesto che qualcuno tende a dimenticare ci è stato lasciato in eredità. Abbiamo messo insieme tutti gli elementi utili per offrire una stagione di grande richiamo, malgrado le oggettive condizioni di difficoltà legate all’emergenza epidemiolgica, senza gravare sulle tasche dei cittadini, attingendo alla tassa di soggiorno con scelte da buon padre di famiglia, guardando al futuro della nostra comunità. Non ci siamo mai fermati davanti alle difficoltà che abbiamo incontrato sul nostro percorso e così facciamo anche con questo programma di livello eccezionale, facendo ripartire l’arte, il teatro, la musica, il cabaret e la cultura che hanno subito contraccolpi pesantissimi per il periodo di Covid-19 e rendere Catania sempre più attrativa”.

“In un periodo difficilissimo per la cultura e per l’arte – ha sottolineato l’assessore Mirabella – la città si è riaperta allo spettacolo e ai tanti professionisti desiderosi di tornare sul palcoscenico per riaccendere qual pathos che solo la rappresentazione dal vivo può dare. 150 eventi, moltissime compagnie, tantissimi artisti, penso a Massimo Ranieri, ad Antonella Ruggiero, a Elodie, a Enrico Lo Verso, a Mario Venuti e tanti i autori catanesi che ci faranno riappropriare dell’arte, della musica, dello spettacolo. E penso all’orchestra del Teatro Massimo Bellini che dopo 25 anni torna a esibirsi alla Villa Bellini”.

L’assessore Mirabella ha ricordato anche gli omaggi che nell’ambito del cartellone saranno tributati ad artisti quali Turi Ferro, Ileana Rigano, Gilberto Idonea, ma anche al giornalista e scrittore Giuseppe Fava.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684