Fare squadra per puntare all’efficienza, l’Asp ha aderito al network della Fiaso - QdS

Fare squadra per puntare all’efficienza, l’Asp ha aderito al network della Fiaso

redazione

Fare squadra per puntare all’efficienza, l’Asp ha aderito al network della Fiaso

sabato 13 Luglio 2019 - 01:00
Fare squadra per puntare all’efficienza, l’Asp ha aderito al network della Fiaso

La Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere mette in rete esperienze e best practice. In primo piano servizi di emergenza-urgenza, spending review e innovazione tecnologica

AGRIGENTO – L’Azienda sanitaria provinciale ha aderito alla Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso), Ente che mettendo in rete le esperienze e le esigenze di ciascun affiliato, mira da anni a promuovere lo sviluppo del processo di aziendalizzazione in sanità, ossia il globale miglioramento nella programmazione e nella gestione dei servizi sanitari ispirato ai criteri di efficienza, efficacia ed economicità.

“Aderendo alla Fiaso – hanno fatto sapere i vertici della sanità provinciale – l’Asp di Agrigento può innanzitutto contare su una maggiore tutela e rappresentatività in occasione di tavoli tecnici, incontri ministeriali, convegni e audizioni in cui vengano assunte decisioni significative per il Servizio sanitario nazionale anche per ciò che attiene alla contrattazione collettiva del lavoro. Nel network della Fiaso, l’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento ha anche la possibilità di condividere con gli altri enti associati conoscenze ed esperienze legate alle cosiddette best practies visto che la Federazione mette costantemente a disposizione della rete paradigmi, modelli, contatti e professionalità utili a replicare tutte quelle esperienze innovative che, su scala nazionale, hanno condotto ad una crescita della qualità dell’assistenza”.

La Fiaso, per statuto e finalità, permette agli aderenti di entrare a far parte di una vasta gamma di progetti di ricerca e una serie di iniziative dedicate alla formazione e all’aggiornamento degli operatori. Tra gli argomenti già affrontati dagli studi della Federazione compaiono temi di importanza strategica per ciascuna azienda aderente come la comunicazione e la promozione della salute, la ripartizione dei fondi regionali, i debiti verso i fornitori, i servizi di emergenza-urgenza, la spending review, l’innovazione tecnologica, la trasparenza, il sistema degli appalti, l’articolazione dell’assistenza territoriale.

Insomma, l’unione fa la forza anche in sanità.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684