Formazione, sei borse di studio per i giovani siciliani - QdS

Formazione, sei borse di studio per i giovani siciliani

Eloisa Bucolo

Formazione, sei borse di studio per i giovani siciliani

mercoledì 17 Agosto 2022 - 08:01

Assegnate dalla Fondazione Marilù Tregua e dalla Fondazione Euromediterranea Onlus a sei studenti meritevoli

CATANIA – “Educare i giovani all’impegno e al merito significa accompagnarli nella loro crescita personale e professionale e consentirgli di prendere in mano il proprio futuro e realizzare i propri obiettivi”. Con queste parole Raffaella Tregua, vice presidente della Fondazione Etica e Valori Marilù Tregua, ha premiato i sei giovani studenti siciliani, che hanno ricevuto una borsa di studio per essersi contraddistinti nella loro carriera universitaria. Le borse del valore fino a 2.500 euro ciascuna sono state destinate al proseguimento dei loro studi al fine di consolidare le conoscenze universitarie già acquisite attraverso master professionalizzanti.

“Investire nella ricerca e nella formazione – ha detto Raffaella Tregua – significa creare un circolo virtuoso di crescita economica e occupazionale. Se è pur vero che il conseguimento del titolo non comporta di per sé un automatico inserimento nel mondo del lavoro, è certo che aggiornare il proprio bagaglio culturale è il primo modo per diventare più competitivi ed essere al passo con le veloci trasformazioni del mercato del lavoro”.

Le borse sono state assegnate dalla Fondazione Marilù Tregua e dalla Fondazione Euromediterranea Onlus, allo scopo di sostenere ed invogliare i giovani siciliani, meritevoli e svantaggiati per fattori economici, che desiderino investire nella propria formazione partecipando a master post-laurea.

Alla cerimonia di consegna delle sei borse hanno partecipato, Carlo Alberto Tregua, Presidente della Fondazione Euromediterranea Onlus, Raffaella Tregua, Vicepresidente della Fondazione Marilù Tregua e i professori dell’ateneo catanese, nonché membri del comitato scientifico, Elita Schillaci, Enrico Foti, Benedetto Matarazzo, Antonio Longo e Giancarlo Magnano San Lio.

Un impegno verso i giovani, quello delle Fondazioni, che si rinnova, di anno in anno, da oltre 15 anni e che ha consentito ad oggi di erogare 35 borse di studio. Lo scorso 27 luglio, il comitato scientifico ha approvato anche il nuovo “Bando 2022 – 2023” con cui la Fondazione Marilù Tregua assegnerà ulteriori quattro borse di studio, per un valore fino a 2.500 € ciascuna, spendibili per la partecipazione ad un master universitario di II livello.

La “domanda di partecipazione” (allegato A del bando) è scaricabile sulla pagina della Fondazione al seguente link https://qds.it/fondazionemarilutregua/ e dovrà essere spedita tramite pec o mediante raccomandata postale entro il termine perentorio del 30.06.2023, corredata degli allegati e delle autocertificazioni richieste dal bando.

Le testimonianze dei borsisti

Francesca Sgandurra

“Dopo aver conseguito la Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ho scelto di frequentare il Master ‘Governance del Trial Clinico’, organizzato dall’Università degli Studi di Catania. Il master che ho frequentato ha l’obbiettivo di formare professionisti nel settore della Ricerca Clinica, al fine di renderli capaci di interpretare i dati scientifici raccolti nei trial, di progettare a loro volta protocolli di ricerca e di poter, pertanto, contribuire al progresso scientifico sanitario. Le competenze che ho acquisito grazie al master mi hanno già permesso di svolgere al meglio il mio attuale impiego e mi auguro che siano determinanti nelle sfide professionali future. Ringrazio l’intero staff del Giornale e delle Fondazioni perché ogni anno dà a dei giovani intimoriti dalla competizione del mondo del lavoro la possibilità di diventare la differenza”.

Fabio Pisana

“Il mio interesse per lo sviluppo dei territori, nella loro complessa e articolata natura, mi ha spinto a frequentare il master di II livello in Management Pubblico dello Sviluppo Locale, erogato dal dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania. Un percorso di formazione unico nel suo genere nel palinsesto regionale e di alto valore, sui temi della governance nei processi di sviluppo locale, durante il quale sono entrato in contatto con un ambiente multidisciplinare, che mi ha permesso di sviluppare conoscenze teoriche e metodologiche e acquisire skills fondamentali per operare come policy maker all’interno di contesti pubblico/privati. Il master conseguito costituisce un titolo accademico importante che si aggiunge al mio curriculum studiorum; sono pertanto grato a me stesso e a chi mi ha sostenuto verso questo ambizioso traguardo”.

Valeria Sapienza

“Già durante il percorso universitario si era profilato un interesse per gli aspetti riguardanti il diritto alla salute e la sicurezza delle cure che mi hanno condotto a intraprendere il praticantato in uno studio legale specializzato in risarcimento del danno alla persona.
Ho deciso di frequentare il master di II livello in “Risk Management e Organizzazione Sanitaria” promosso dall’Università degli Studi di Palermo, così da studiare meglio e più da vicino le tematiche afferenti al risarcimento del danno da medical malpractice. L’obiettivo del master è proprio quello di formare professionisti, con competenze trasversali, esperti in risk management sanitario. Questa importante esperienza formativa ha permesso di accostare il mio legal background ad un ambito di natura prevalentemente medica/scientifica”.

Floriana Dolce

“Sono alla continua e febbrile ricerca di nuovi orizzonti. L’ultimo, in ordine di tempo, è il Master di II Livello in Economia e Management dei Beni Culturali e del Patrimonio Unesco, presso l’Università degli Studi di Palermo. Il master contemperava l’aspetto prettamente economico e manageriale nel contesto dei Beni Culturali ed ha sicuramente rafforzato la voglia di lavorare in questo settore. Il mio sogno più grande sarebbe quello di poter dare il mio apporto all’interno di un Istituto Italiano di Cultura all’estero, nell’ottica di dare lustro al meglio che l’Italia ha da dare al mondo. Mi ritengo una persona capace di creare ponti e che di certo ama conoscere sempre nuove realtà, all’insegna della eterogeneità e del reciproco scambio di vedute e di conoscenze”.

Giuseppe Finocchiaro

“Il mio personale impegno alla Protezione Civile e il mio background eminentemente giuridico-amministrativo, mi hanno portato alla scelta del master organizzato dal Centro Studi Edi.Mas con l’Università Lumsa in Emergency Management of Civil Protection. Una proposta formativa multidisciplinare che si propone di sviluppare conoscenze e competenze teoriche e pratiche fondamentali per la corretta progettazione della gestione di crisi e di emergenze.Da qualche mese, grazie all’esito positivo di un concorso pubblico, sono funzionario direttivo amministrativo-contabile presso un Ente Locale. Nel mio animo l’auspicio di creare una contaminazione di professionalità tra la platea dei vari fruitori negli anni delle borse, costituendo un sodalizio tra gli alunni della Fondazione”.

Salvatore Falanga

“Grazie ai miei studi in Psicologia ho coltivato la passione che mi spinge a comprendere i processi che muovono i comportamenti in relazione all’interazione con il contesto e, in particolare, gli aspetti cognitivi, affettivi e comportamentali implicati nei processi sociali e nelle dinamiche interne alle organizzazioni. Il master Hr della 24 ore Business School, che ho frequentato, ha ampliato le mie conoscenze relativamente alle relazioni sindacali, amministrazione del personale e diritto del lavoro e in ambito di gestione del personale, selezione e formazione. Le mie aspettative per il futuro sono quelle di diventare un professionista nella funzione Hr, in grado di gestire le attività legate al processo di selezione e valutazione del potenziale e della performance, e per progettare e realizzare un piano di sviluppo”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684