Francia, in arrivo “l’autovelox del rumore” contro l’inquinamento acustico - QdS

Francia, in arrivo “l’autovelox del rumore” contro l’inquinamento acustico

Marco Carlino

Francia, in arrivo “l’autovelox del rumore” contro l’inquinamento acustico

mercoledì 04 Settembre 2019 - 02:00
Francia, in arrivo “l’autovelox del rumore” contro l’inquinamento acustico

Si sta sperimentando a Villeneuve-le-Roi vicino Parigi. I francesi sono in attesa che passi il disegno di legge in Parlamento

CATANIA – In arrivo novità per quegli automobilisti amanti del “sound” del proprio veicolo. L’ultima frontiera della deterrenza stradale arriva da una città vicino Parigi, Villeneuve-le-Roi, sita vicino all’aeroporto di Parigi Orly, dove sta per arrivare il cosiddetto “autovelox del rumore”, un sistema che al passaggio di un’auto o di una motocicletta particolarmente rumorosa identificherà il veicolo e farà scattare immediatamente la contravvenzione, nella stessa maniera di come accade per chi supera i limiti di velocità.

Sono già più di 40 i sistemi installati a Parigi e dintorni per la rilevazione del rumore e altri 17 sono stati installati nei punti di ritrovo dei motociclisti.

L’impianto è composto da quattro microfoni che misurano i livelli di decibel ogni decimo di secondo, e possono fare una triangolazione per individuare l’origine di un suono. Inoltre, sarà affiancato da una telecamera a circuito chiuso e i dati incrociati delle registrazioni audio e video permetteranno di individuare i trasgressori e recapitare loro in automatico la contravvenzione.

Per il momento il rilevatore è in fase di sperimentazione, in attesa che passi in Parlamento il disegno di legge sulla questione, quindi non sono state ancora emesse multe, e prima che questo accada saranno necessari altri due anni, durante i quali si proseguirà con i test e si definiranno nel dettaglio i livelli di rumore che daranno il via alle sanzioni.

È importante ricordare che in Francia esiste già una legislazione sull’inquinamento acustico, ma risulta di difficile applicazione in quanto i trasgressori devono essere fermati dalla polizia di volta in volta.

Il sindaco di Villeneuve-le-Roi, Didier Gonzales, lo ha definito il “radar del rumore”: “Sarà attivato non appena verrà approvato un nuovo disegno di legge del governo che autorizza tali sistemi -ha dichiarato Gonzales – così il dispositivo collegherà le registrazioni audio alle telecamere a circuito chiuso della polizia e invierà automaticamente le multe ai trasgressori”.

“Il rumore è la rovina della vita moderna e un grave problema di salute – ha inoltre dichiarato -Fa male alle persone come fa il fumo secondario.

La Francia vara, quindi, la linea dura contro auto e moto rumorose e con limiti di velocità sempre più stringenti, autovelox ovunque e un intenso traffico che induce a una sempre maggiore attenzione sulla strada, la vita di coloro che hanno il piede pesante e mezzi particolarmente chiassosi è diventata, decisamente più difficile.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684