Garantire delle vacanze in sicurezza rispettando le regole del vivere civile - QdS

Garantire delle vacanze in sicurezza rispettando le regole del vivere civile

redazione

Garantire delle vacanze in sicurezza rispettando le regole del vivere civile

giovedì 15 Agosto 2019 - 01:00
Garantire delle vacanze in sicurezza rispettando le regole del vivere civile

Riflettori puntati in particolare sulla sosta selvaggia e sull’abbandono indiscriminato di rifiuti. Servizi straordinari di controllo sul territorio agrigentino da parte della Polizia provinciale

AGRIGENTO – In questi giorni da bollino rosso sono stati avviati, dalla Polizia provinciale del Libero Consorzio comunale, una serie di servizi straordinari di controllo del territorio.

In concomitanza del Ferragosto, infatti, il Corpo della Polizia provinciale ha effettuato numerosi pattugliamenti sulle arterie stradali di maggior afflusso turistico per rendere più fluida la circolazione stradale. In particolare, sulla Sp 68 Porto Empedocle-Capo Rossello e sulla Sp 27 Realmonte-Capo Rossello, nella zona della Scala dei Turchi, la Polizia provinciale è scesa in campo a supporto alla Polizia municipale di Realmonte. Un servizio di pattugliamento e controllo 24 ore su 24, volto a prevenire la sosta selvaggia nella zona del litorale realmontino.

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato il comandante del Corpo Vincenzo Giglio – è quello di scongiurare l’ingorgo della circolazione, snellire il più possibile il traffico ed evitare, così, la sosta selvaggia che potrebbe ostacolare il passaggio di eventuali mezzi di soccorso. Nei primi giorni di attività gli agenti hanno sanzionato una cinquantina di auto parcheggiate in sosta vietata sulla Strada provinciale che porta a Capo Rossello”.

“Il servizio – ha aggiunto Giglio – è stato potenziato dal Settore Protezione civile, che ha elaborato un piano straordinario per i soccorsi. Un piano operativo per la viabilità, dunque, per una migliore gestione della circolazione stradale”.

Lotta senza quartiere, infine, contro l’abbandono indiscriminato di rifiuti di ogni genere sulle strade. Per quest’ultima infrazione è prevista una sanzione di 600 euro. La Polizia provinciale ha promesso “determinazione e fermezza” nel condurre le verifiche sul territorio di competenza.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684