Gela, Cga respinge il ricorso di Spata, Greco resta in sella - QdS

Gela, Cga respinge il ricorso di Spata, Greco resta in sella

Liliana Blanco

Gela, Cga respinge il ricorso di Spata, Greco resta in sella

venerdì 31 Luglio 2020 - 00:00
Gela, Cga respinge il ricorso di Spata, Greco resta in sella

Il Consiglio di giustizia amministrativa non ha accolto la tesi dell’ex candidato a sindaco. La soddisfazione dell’attuale primo cittadino: “Adesso avanti con ulteriore serenità”

GELA (CL) – Nessuna rivoluzione in Municipio: Lucio Greco resta sindaco di Gela. Lo ha decretato il Cga, cui era ricorso l’ex candidato a primo cittadino, Giuseppe Spata (Lega), dopo che già il tar aveva respinto il suo ricorso contro l’elezione di Greco.

Spata ha contestato l’ammissione di quattro liste a sostegno del rivale, sostenendo che la loro ammissione avrebbe falsato il risultato elettorale a favore di Greco. Per questo il candidato della Lega ha chiesto la correzione del risultato elettorale e la ripetizione del turno di ballottaggio, questa volta con lo stesso Spata e Maurizio Melfa protagonisti.

Come detto, già il Tar di Palermo, condividendo le tesi dei legali dell’attuale sindaco, Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, aveva rigettato il ricorso, ritenendo sufficiente la presenza nei moduli di raccolta delle firme dell’apposizione del contrassegno di lista. Spata però ha proposto appello, ma è stato ancora una volta deluso.

Il Cga, accogliendo le tesi dei legali di Greco ha respinto l’appello ritenendo che la vigente normativa regionale si differenzia dalla normativa nazionale, in ragione del fatto che non richiede che i moduli sui quali vengono apposte le firme dei sottoscrittori, oltre al contrassegno della lista e al nome, cognome, data e luogo di nascita dei sottoscrittori stessi, contengano anche il nome, cognome, data e luogo di nascita di tutti i candidati. Per il Consiglio di giustizia amministrativa, “la condotta dell’Amministrazione, che non ha escluso le liste in questione, nonostante nei moduli per le sottoscrizioni non fossero stati inseriti, al momento della raccolta delle firme dei sottoscrittori, anche i nomi e le firme dei candidati, è esente dai vizi contestati”.

Il Cga ha inoltre chiarito che, dalla normativa regionale si evince, “che in sede di raccolta delle sottoscrizioni i moduli, purché muniti, ciascuno, del contrassegno (o simbolo) della lista e dell’indicazione dei sottoscrittori, possono circolare singolarmente”.

Soddisfazione da parte del sindaco Greco, che ha affidato ai social network un commento a caldo: “Abbiamo confidato nella giustizia – ha scritto – e siamo stati premiati. Adesso si potrà amministrare con ulteriore serenità, continuando l’opera di rinascita avviata da un anno. Abbiamo grandi progetti da mettere in campo”.

Di tutt’altro tenore il commento di Spata. “Il Cga – ha affermato – così come il Tar, non ha trattato la questione principale del nostro ricorso: l’assenza dei nomi dei candidati al momento in cui è iniziata la sottoscrizione. Nonostante avessimo documentato che fino all’ultimo le liste dei candidati non erano complete, il Cga ha dato per scontato la presenza dei nomi. Partendo da questo erroneo presupposto, ha richiamato la normativa regionale, a noi nota, secondo cui nel foglio successivo al primo che deve obbligatoriamente contenere l’elenco dei candidati è sufficiente indicare il solo simbolo di lista. La giustizia amministrativa ha ridotto questa vicenda a una mancanza di timbri e sigle”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684