Gela, i soldi ci sono ma mancano i progetti - QdS

Gela, i soldi ci sono ma mancano i progetti

Liliana Blanco

Gela, i soldi ci sono ma mancano i progetti

giovedì 30 Luglio 2020 - 00:00
Gela, i soldi ci sono ma mancano i progetti

Il pericolo di non poter utilizzare le risorse messe a disposizione per il triennio 2020-2022. Si è tenuto nei giorni scorsi un incontro a Palermo per tentare di chiarire la situazione

GELA (CL) – Finanziamenti sì, poi marcia indietro e poi polemiche e promesse. Di fatto, nulla sembra essere in grado di decollare nella città, ingessata da burocrazia e diatribe politiche che non riescono a produrre risultati concreti.

Tutto è iniziato durante le scorse settimane, quando alla Regione si è tenuto un incontro sul tema dei finanziamenti, o definanziamenti destinati a Gela in Commissione Bilancio all’Ars. All’incontro hanno partecipando il sindaco Lucio Greco, il Presidente del Consiglio comunale Totò Sammito e l’assessore ai Lavori pubblici Ivan Liardi. Il progetto sull’Area di crisi complessa è passato e il paventato taglio dei fondi destinato a Gela è stato scongiurato, con grande sollievo per chi ha lavorato ai progetti del Lungomare e della Rotonda di Macchitella.

La Commissione Ars competente ha votato contro la rimodulazione e il definanziamento, ma alla fine a decidere saranno sempre gli assessori regionali Mimmo Turano e Marco Falcone (rispettivamente Attività produttive e Infrastrutture) e i rappresentanti del Governo siciliano hanno assicurato il mantenimento delle risorse, posto che i decreti di finanziamento verranno firmati soltanto al momento della presentazione dei progetti cantierabili.

E qui casca l’asino, perché i progetti che partono da Gela viaggiano a ritmo lento e la Regione ha previsto i finanziamenti per il triennio 2020-2022.

“Il Governo – ha sottolineato il deputato regionale di Forza Italia, Michele Mancuso – ha proposto di dismettere fondi laddove non ci sono progetti esecutivi, con l’impegno di rifinanziare gli stessi quando saranno esecutivi. Cioè si spendono i soldi per chi ha tutti i documenti a posto ora, nell’immediato. E lo stesso si farà per i progetti di Gela”.

A conferma di quanto sottolineato da Mancuso, uscendo dall’incontro con la Commissione Bilancio dell’Ars, l’assessore Turano ha incontrato il sindaco di Gela e lo ha informato sul fatto che uno dei tre progetti esecutivi, da un milione e 600 mila euro, verrà finanziato a giorni, mentre la darsena commerciale del porto sarà sostenute con il programma operativo complementare.

Silenzio da parte del sindaco Greco, che ha esultato, invece, per i cinque mln previsti per il Museo della nave arcaica e ha annunciato che, tra le pieghe del bilancio sono stati trovati tre milioni per recuperare il progetto Ciliegino.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684