Strisce blu Giarre, ausiliari a rischio licenziamento e futuro incerto - QdS

Caos strisce blu a Giarre, ausiliari a rischio licenziamento e futuro della gestione incerto

webms

Caos strisce blu a Giarre, ausiliari a rischio licenziamento e futuro della gestione incerto

webms |
mercoledì 01 Giugno 2022 - 15:54

Tutela dei lavoratori e futuro della gestione degli stalli a pagamento a Giarre (CT): queste sono le tematiche del consiglio comunale straordinario di oggi.

Gli ausiliari delle strisce blu a Giarre (CT) sono a rischio licenziamento. Per discutere la questione, il Consiglio comunale della città si sono riuniti in seduta straordinaria questa mattina per fare il punto sulla gestione del servizio di sosta a pagamento e per ragionare sui possibili scenari futuri.

La Giarre Parcheggi, la società che ha in gestione gli stalli a pagamento, ha annunciato che lascerà il servizio il prossimo 30 giugno. Restano, però, ancora da definire alcuni contenziosi con l’ente.

Strisce blu a Giarre, lavoratori a rischio e caos

Tema delicato e prioritario nella discussione sulla questione strisce blu a Giarre è la tutela dei lavoratori, a cui l’azienda ha già notificato un preavviso di licenziamento.

“Siamo preoccupati per la sorte dei dipendenti della Giarre Parcheggi. La tutela dei livelli occupazionali è per noi prioritaria. Abbiamo aperto un dibattito fondamentale per chiedere all’amministrazione comunale, che si è già mostrata sensibile al tema, di attivarsi innanzitutto per garantire la salvaguardia dei posti di lavoro”. Questa è la dichiarazione del presidente del Consiglio comunale di Giarre, Giovanni Barbagallo.

Il futuro incerto della gestione

Altro punto importante riguarda il futuro sistema di gestione del servizio, che tenga conto delle esigenze della città. A tal proposito il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità un atto di indirizzo.

“Dobbiamo evitare che il servizio diventi, così come è stato in questi anni, una vessazione per cittadini e commercianti”, dichiara Barbagallo sulla questione strisce blu e sosta a pagamento.

“La gestione degli stalli a pagamento non può avere come unico fine quello di apportare beneficio economico alla società che gestisce il servizio. Ma deve garantire prima di tutto un servizio efficiente e vantaggioso per la cittadinanza e per l’ente. I punti di cui, a mio parere, bisogna tenere conto in futuro sono il ripristino della fascia oraria di mezz’ora, la tolleranza di almeno 10 minuti per consentire l’acquisto del tagliando, l’introduzione di tariffe agevolate per i residenti e lavoratori, la rimodulazione più equa e razionale degli stalli a pagamento, l’adeguamento delle colonnine per l’emissione del ticket alla restituzione del resto, così come previsto dalla normativa vigente”.

“Dobbiamo garantire un servizio che sia efficiente per la cittadinanza e vantaggioso per l’ente”, conclude il presidente del Consiglio comunale sulla questione strisce blu a Giarre.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684