La governance delle migrazioni nelle Pa, ciclo d’incontri curato da “La Sapienza” - QdS

La governance delle migrazioni nelle Pa, ciclo d’incontri curato da “La Sapienza”

redazione

La governance delle migrazioni nelle Pa, ciclo d’incontri curato da “La Sapienza”

mercoledì 26 Gennaio 2022 - 08:57

Iniziativa in collaborazione con le Anci di Sicilia, Lombardia, Umbria, Unitelma e Comune di Roma

La gestione delle migrazioni, l’inclusione finanziaria dei migranti e la comunicazione interculturale saranno i temi portanti di un modulo formativo organizzato dall’Università “La Sapienza” con la collaborazione di Anci Sicilia, Anci Lombardia, Anci Umbria, Unitelma Sapienza e Comune di Roma e finalizzato al potenziamento delle capacità di governance delle migrazioni nelle Pubbliche amministrazioni.

L’iniziativa è rivolta a tutti coloro che, nell’ambito dell’attività lavorativa, si confrontano con questioni e tematiche migratorie attraverso la gestione ed erogazione di servizi alle collettività ormai multietniche e darà diritto al rilascio di 30 Cfu (Crediti formativi universitari).

La struttura dei corsi si basa su un sistema di formazione online altamente avanzato a livello tecnico in un’ottica di sostenibilità nel tempo di percorsi di aggiornamento di qualità del sistema pubblico, che approfondirà temi come la migrazione legale, l’impatto dell’immigrazione sulla finanza pubblica, il pluralismo religioso, l’Islamofobia e le sfide delle seconde generazioni, la partecipazione sociale e politica dei migranti e il diritto di voto e i luoghi di culto nel processo migratorio. Sono previste video lezioni registrate e lezioni webinar realizzate in streaming, sessioni di approfondimento webinar per dirigenti, amministratori locali e decision maker aventi come oggetto lo scambio di esperienze e di buone prassi al fine di migliorare la qualità delle policy e la programmazione strategica. L’intero corso è strutturato in Fasd blended, ovvero lezioni registrate con evento finale di ciascun modulo in presenza, che adotta una didattica volta a sviluppare capacità di problem solving e di lavoro in gruppo, modellato sulle esigenze degli enti locali, e che vedrà attività di autoapprendimento attraverso l’utilizzo di contenuti digitali, fonti on line, manuali, testi o risorse libere e attività di apprendimento collaborativo inlearning community, attraverso tutoraggio, uso di chat, videoconferenze, webinar, forum, mailing list e newsletter. Nel corso di una conferenza finale verrà presentato un documento di sintesi dell’esperienza formativa contenente la valutazione e la sostenibilità futura dell’azione.

“Il percorso formativo – spiegano Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale dell’Associazione dei Comuni siciliani – ha la finalità di migliorare e potenziare la gestione delle migrazioni da parte delle amministrazioni locali, migliorandone i livelli di programmazione, gestione ed erogazione dei servizi”.

“Coinvolgere il personale dei Comuni siciliani in questo percorso – aggiungono – favorendo la nascita di una rete territoriale, è certamente uno degli obiettivi dell’iniziativa. Gli incontri formativi serviranno a creare nuove professionalità e a garantire servizi più efficienti alle nostre sempre più multietniche comunità locali.

Il fitto calendario di incontri, che proseguiranno fino a primavera inoltrata, fa parte del Terzo modulo formativo sulla gestione delle migrazioni co-finanziato dall’Unione europea e coordinato dall’Università “La Sapienza” di Roma che vede, in qualità di partner, l’Anci Sicilia, l’Anci Lombardia, l’Anci Umbria, Unitelma Sapienza e il Comune di Roma, nell’ambito del progetto Gestione delle migrazioni: formazione delle Pa locali, finanziato dal Fami (Fondo asilo, migrazioni, integrazione).

Per partecipare ai corsi sarà necessario iscriversi collegandosi all’indirizzo internet https://info.unitelmasapienza.it/it/iscrizione_corso_gestione_migrazioni.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684