Green pass, controlli sui bus anche a Palermo, il report - QdS

Green pass, controlli sui bus anche a Palermo, il report

web-la

Green pass, controlli sui bus anche a Palermo, il report

web-la |
martedì 07 Dicembre 2021 - 13:01

Le telecamere di Qds.it sono andate Piazza Giovanni Paolo II, la fermata di interscambio delle linee bus in prossimità di via Resuttana

Si è aperta una settimana all’insegna di nuove restrizioni – dettate dall’introduzione del Super Green Pass, contromisura chiave per le zone arancioni – che, proprio a ridosso di panettoni e cenone di natale, smorza per il secondo anno l’atmosfera natalizia.

A Palermo intanto, tra certificato base e versione rafforzata, l’Amat (Azienda Municipalizzata Auto Trasporti) ha diramato un comunicato che chiarisce le modalità di controllo da parte del personale autorizzato per quanto riguarda il trasporto locale.

Il comunicato Amat

A seguito delle recenti normative in materia di contenimento del contagio da covid 19 e che prevede l’obbligo del possesso del green pass per tutti coloro che utilizzeranno i mezzi pubblici del TPL dal 06 dicembre, tutto il personale addetto al controllo dei titoli di viaggio a bordo delle vetture aziendali (bus e tram) effettuerà le attività di controllo con la organizzazione di seguito riportata.

Controllo a terra del green pass e del possesso del titolo di viaggio per l’utenza in corrispondenza delle seguenti fermate, considerate ad alto flusso di passeggeri:

· Stazione Centrale, capolinea linea tram 1;

· Stazione Centrale, transito linee bus su pensiline piazza Giulio Cesare

· Stazione Notarbartolo, capolinea linee tram 2,3,4

· Stazione Notarbartolo, capolinea linea bus 102

· Piazza Giovanni Paolo II fermata di interscambio linee bus in prossimità della via Resuttana;

· Via Turati

· Via Dante angolo Politeama

Il restante personale, effettuerà controlli a campione a bordo delle vetture, oltre alla verifica del titolo di viaggio in regola.

Su tutte le vetture aziendali, in prossimità delle porte di accesso, sarà applicato un adesivo che informi l’utenza sia dell’obbligo di green pass per accesso alla vettura (ad esclusione dei minori di 12 anni), sia che il mancato rispetto delle norme anti Covid (corretto uso della mascherina, distanziamento, green pass) potrà comportare l’interruzione del pubblico servizio.

Stazioni e fermate: i controlli

Le telecamere di Qds.it sono andate Piazza Giovanni Paolo II, la fermata di interscambio delle linee bus in prossimità di via Resuttana. Una zona caotica e trafficata, punto di snodo del capoluogo a metà strada tra la borgata marinara di Mondello e il centro città.


Che i controlli vengano eseguiti per tutto l’arco della giornata ci viene fatto notare dai dipendenti Amat, che operano al servizio biglietteria: “I controlli a terra del green pass, qui, vengono a Piazza Papa Giovanni Paolo II in prossimità di via Resuttana, ma possono anche collocarsi in Croce Rossa-De Gasperi”.

Al nostro arrivo troviamo una ragazza di origini indiane, che ci mostra il suo green pass e dice di non essere stata controllata. Anche altri ragazzi usciti da scuola dicono di non essere stati sottoposti ad alcun controllo di mattina, ma solo perché non hanno incrociato vigilanti a bordo delle diverse linee bus prese.


E’ opportuno tuttavia ricordare, come sottolineato dal comunicato Amat, come i controlli a bordo delle vetture saranno effettuati a campione dal personale autorizzato.
Altresì va ricordato che in Sicilia i controlli “sottostazione” vengono effettuati solo a Palermo – e nel caso del trasporto pubblico locale, come comunicato da Amat, nelle specifiche fermate sopraindicate – mentre nelle altre città i controlli vengono effettuati dalla Polizia ferroviaria (Polfer) o, sempre a campione, dal personale Trenitalia.

Gioacchino Lepre

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684