Green pass e scuola, Franzò, "Serve più personale, basta incertezze" - QdS

Green pass e scuola, Franzò, “Serve più personale, basta incertezze”

Luigi Ansaloni

Green pass e scuola, Franzò, “Serve più personale, basta incertezze”

domenica 12 Settembre 2021 - 14:14

Il ritorno tra i banchi per l’inizio dell’anno scolastico 2021/22 è sempre più vicino. A qds.it parla il professore Maurizio Franzò, presidente di ANP Sicilia (Associazione Nazionale Presidi

Il ritorno tra i banchi per l’inizio dell’anno scolastico 2021/22 è sempre più vicino (il via in alcuni istituti da domani) e, tra gli argomenti più dibattuti c’è quello del green pass, ora obbligatorio anche per i genitori che accompagnano i figli a scuola, ovviamente per fare alcune attività come entrare nell’istituto o effettuare colloqui.

A qds.it parla il professore Maurizio Franzò, presidente di ANP Sicilia (Associazione Nazionale Presidi): “Abbiamo sempre detto sì al green pass e alla vaccinazione obbligatoria per gli insegnanti, ma è ormai troppo tempo che arrivano regole all’improvviso e non si ha quasi il tempo di organizzare e recepire. L’ultima pochi giorni fa, del green pass per i genitori: qualcuno ha pensato anche agli assembramenti? E i controlli? Serve più personale amministrativo e questo il Governo lo deve comprendere, abbiamo bisogno di amministrativi immediatamente”.

A proposito di green pass, Franzò ha le idee chiare: “Sicuramente è una misura utile ma non sufficiente. Riteniamo che ancora c’è da fare in merito all’ampliamento degli spazi, ad una riduzione degli alunni nelle classi, ad un ampliamento degli organici del personale docente ed ATA, oltre al problema non affrontato degli studenti 12-19 anni. Ci sono anche da vedere le modalità per organizzare le attività extrascolastiche, se il green pass non diviene obbligatorio anche per gli studenti. Questo è un nodo da affrontare ma adesso concentriamoci sull’obiettivo: lezioni in presenza per tutti gli studenti”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x