Guerra Ucraina-Russia, Orsini: "Putin userà l'atomica? Lasciamolo vincere" - QdS

Guerra Ucraina-Russia, Orsini: “Putin userà l’atomica? Lasciamolo vincere”

web-la

Guerra Ucraina-Russia, Orsini: “Putin userà l’atomica? Lasciamolo vincere”

web-la |
mercoledì 23 Marzo 2022 - 17:28

E' il concetto che Alessandro Orsini, professore di sociologia del terrorismo internazionale, esprime a Cartabianca: "Se si pone il discorso in quest'ottica, dico facciamo vincere la guerra a Putin"

“Se porremo Putin in una condizione disperata, certamente userà la bomba atomica“. E’ il concetto che Alessandro Orsini, professore di sociologia del terrorismo internazionale, esprime a Cartabianca.

“Putin si sta sgolando, ce lo sta dicendo da molto tempo. Noi ripetiamo “certamente, non userà la bomba atomica”. Putin ha detto in una conferenza con il presidente francese Macron “so che sono inferiore alla Nato, ma ho la bomba atomica”.

La disperazione di Putin

Orsini continua: “Se davvero Putin, in un condizione disperata in cui rischia di perdere la guerra in Ucraina, dovesse usare la bomba atomica, l’Europa sarebbe moralmente corresponsabile”. Quindi bisogna far vincere la guerra a Putin per evitare il rischio legato alla bomba atomica? “Se si pone il discorso in quest’ottica, dico facciamo vincere la guerra a Putin”.

“Siamo ad un punto molto tragico. Le previsioni fatte nelle settimane scorse trovano conferma. Il fatto che abbiamo assunto una postura bellicistica nei confronti dell’Ucraina ha portato ad un’escalation. Abbiamo più morti, Putin ha fatto sfoggio di armi terrificanti. Vedo immagini di devastazione dappertutto, bambini e donne incinte massacrate”, afferma.

Basta con le armi

“In un mondo normale mi aspetto di vedere la faccia del presidente del Consiglio o del presidente francese che dica ‘facciamo la pace’. Invece mi appare la faccia di qualche governante che dice “diamo le armi, uccidiamo i soldati russi”. L’Italia e l’Europa stanno dando armi, stanno portando sanzioni ad un livello altissimo. E’ chiarissimo cosa stanno facendo per la guerra. Cosa stanno facendo per la pace? Niente”, aggiunge.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684