Inaugurato il Rover operation control center per la guida della missione Exomars 2020 - QdS

Inaugurato il Rover operation control center per la guida della missione Exomars 2020

redazione

Inaugurato il Rover operation control center per la guida della missione Exomars 2020

sabato 01 Giugno 2019 - 00:05
Inaugurato il Rover operation control center per la guida della missione Exomars 2020

A Torino il centro che controllerà e monitorerà il viaggio spaziale alla ricerca della vita, passata o presente, su Marte

TORINO – La ricerca di vita, passata o presente, su Marte parte dall’Italia. Thales Alenia Space (joint venture tra Thales 67% e Leonardo33%), Altec (Aerospace logistics technology engineering company) insieme all’Agenzia spaziale europea (ESA) e all’Agenzia spaziale italiana (ASI), hanno inaugurato il Rover operation control center (Rocc) della missione ExoMars 2020.

Il Rocc controllerà e monitorerà le operazioni del rover di Exomars2020. I comandi saranno inviati al tramite il Trace gas orbiter (Tgo), lanciato nella missione ExoMars 2016 e attualmente in orbita intorno a Marte. La rete delle comunicazioni sarà gestita dall’European space operations centre (Esoc) dell’Esa a Darmstadt, in Germania.

Guidata dall’Esa insieme all’Agenzia spaziale russa (Roscosmos), la missione ExoMars 2020 porterà un rover europeo e una piattaforma russa sulla superficie di Marte. Il veicolo sarà lanciato da un razzo Proton ed arriverà su Marte il 19 marzo 2021, dopo un lungo viaggio. Il rover si muoverà sulla superficie di Marte alla ricerca di tracce di vita, cercando di rispondere a domande che da tempo affascinano l’umanità. Il rover preleverà campioni di suolo marziano con una trivella, costruito e realizzato da Leonardo, e li analizzerà grazie al proprio avanzato Laboratorio analitico (Ald) realizzato da Thales Alenia Space. ExoMars sarà la prima missione caratterizzata da capacità di movimento sulla la superficie e di analisi in profondità del suolo marziano.

Il Rocc sarà operativo a luglio 2020, quando la navicella ExoMars 2020 sarà lanciata per il suo viaggio interplanetario. È composto da differenti sistemi e strutture: l’Operations room, dove tutte le operazioni del rover vengono pianificate, gestite ed eseguite insieme ai team scientifici. Il MarsTerrain simulator (Mts), dove viene simulato il terreno marziano (dal punto di vista morfologico e mineralogico) a supporto dell’attività operativa quotidiana, dei test funzionali del rover Ground test model (Gtm) e per riprodurre le contingenze che il rover si trova ad affrontare sulla superficie marziana. Il Tilting platform, è una struttura di 8×8 metri che permette di supportare i test. Infine il Drilling and illumination system, per riprodurre e testare le operazioni di trapanatura e simulare la variazione di luce marziana.

La missione ExoMars 2020 in questo momento si trova in una fase avanzata. Dopo aver integrato e testato con successo il Laboratorio analtico, cuore del rover, nel suo sito di Torino, in Italia, Thales Alenia Space prosegue con le attività di integrazione del Modulo test del rover di Terra, un simulatore completo equipaggiato con una copia del modulo Ald, che verrà utilizzato per testare tutte le attività di esplorazione e di ricerca scientifica comandate dal rover.

Thales Alenia Space sta inoltre sviluppando il software di controllo della missione e completerà l’integrazione e il test del Modulo di discesa (fornito da Lavochkin) compreso la sua unione al Modulo carrier (fornito da Ohb). I due elementi integrati verranno trasferiti a luglio nel sito Thales Alenia Space a Cannes, dove verrà effettuato il test ambientale. Prima il rover Rosalind Franklin verrà installato sulla piattaforma di Lancio Kazachok e il modulo carrier e insieme formeranno il veicolo spaziale finale che volerà a luglio 2020 da Baikonur, in Kazakhstan, verso Marte.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684