Incontro positivo tra Confcommercio e Amministrazione comunale aretusea - QdS

Incontro positivo tra Confcommercio e Amministrazione comunale aretusea

Luigi Solarino

Incontro positivo tra Confcommercio e Amministrazione comunale aretusea

martedì 04 Giugno 2019 - 00:05
Incontro positivo tra Confcommercio e Amministrazione comunale aretusea

L’aumento delle tariffe sull’occupazione del suolo pubblico è stato uno dei motivi della riunione. Saranno individuate aree dove il rincaro sarà maggiore considerando il prestigio del luogo

SIRACUSA – L’aumento delle tariffe sull’occupazione del suolo pubblico è stato uno dei motivi dell’incontro che si è svolto tra una delegazione di Confcommercio Siracusa, guidata dal presidente, Elio Piscitello, e dal direttore, Francesco Alfieri, e da una delegazione del Comune aretuseo, composto dall’assessore al bilancio, Nicola Lo Iacono, dall’assessore alle attività produttive, Fabio Moschella, e da alcuni funzionari di settore.

La problematica riguardante il suolo pubblico è emersa alcuni giorni addietro, in seguito alla richiesta da parte del Comune di aumentare i canoni fino al 200%. La Confcommercio ha, da subito, contestato il metodo degli aumenti repentini, dovuto all’esigenza di ottenere maggiori introiti per le casse comunali e, conseguentemente, per una gestione più virtuosa del bilancio d’esercizio.

L’esito dell’incontro è stato positivo in quanto l’Amministrazione comunale si è dimostrata disponibile ad un accordo. Infatti, chi dovrà pagare il suolo pubblico potrà farlo da subito rispetto alla tariffa che pagava lo scorso anno, fermo restando che sarà aumentata, in sede di conguaglio, di circa il 20 % per un adeguamento delle tariffe già deliberato dal Consiglio comunale. Inoltre si è deciso che saranno individuate delle aree dove il rincaro sarà maggiore in considerazione del prestigio del luogo, fino ad arrivare ad un prezzo più contenuto per le zone con un impatto turistico-commerciale più basso.

Il presidente Piscitello ha dichiarato: “Noi non siamo, come già detto in altre occasioni, aprioristicamente contrari agli aumenti razionali e motivati, ma contestiamo il metodo e i tempi. Sosteniamo che tutta la comunità aretusea deve insieme stabilire le regole del gioco, ognuno per la propria parte di competenza. La Confcommercio non soltanto rappresenta le istanze della categoria, ma propone alla città soluzioni per tutto il territorio. Abbiamo il dovere etico-morale di creare una comunità di senso per poter migliorare le performance di tutta la città”.

Nel rappresentare le esigenze dei ristoratori, la delegazione di Confcommercio ha anche proposto alcuni progetti per migliorare la qualità dei servizi offerti. Il direttore Alfieri ha affermato: “Noi vogliamo essere partner del Comune. Infatti possiamo da subito organizzare il marchio di qualità e di legalità che i ristoratori, in regola con tutti gli adempimenti burocratico-amministrativi, potranno esporre nella propria attività per indicare la qualità dei processi produttivi e la regolarità degli adempimenti aziendali”.

Infine si è discusso anche dell’inasprimento dei provvedimenti da prendere ed attuare nei confronti degli abusivi e di quanti non rispettano le regole. Infatti potranno fare ristorazione soltanto coloro che hanno tutti i requisiti di legge, così come stabilito dalla sentenza del Tar del Lazio dello scorso 2 maggio. D’ora in poi non sarà più possibile allestire dei veri e propri ristoranti a cielo aperto per i panifici, le salumerie, le pizzerie da asporto, le attività alimentari e i laboratori artigianali. A tal riguardo Elio Piscitello ha detto: “Il periodo della tolleranza deve finire per il rispetto delle regole, per la salvaguardia dei consumatori e di chi, come i ristoratori, ha l’obbligo di innumerevoli autorizzazioni”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684