Innovazione e salute, il futuro di medicina e benessere è hi-tech - QdS

Innovazione e salute, il futuro di medicina e benessere è hi-tech

redazione

Innovazione e salute, il futuro di medicina e benessere è hi-tech

martedì 11 Gennaio 2022 - 09:17

Dalla lotta al Covid alla forma pisco-fisica: tutte le novità tecnologiche pronte a cambiarci la vita

In overfunding dopo solo pochi giorni dal lancio, CovKill è la prima tecnologia in grado di dosare correttamente i raggi UV-C tramite controllo in tempo reale della loro emissione, per eliminare in modo efficace e sicuro i patogeni presenti nell’aria e sulle superfici di un ambiente.

CovKill® garantisce oltre il 99% di efficacia sui virus, compreso il Sars-CoV-2 ed elimina anche funghi e batteri in modo ecologico e sicuro. Come lo fa? La radiazione ultravioletta, a una determinata lunghezza d’onda compresa nella banda UV-C, modifica la struttura del Dna e dell’Rna dei microrganismi, neutralizzandoli. Un sistema che si rivela sicuro anche per la disinfezione di cibo e aria, come riconosciuto tra gli altri dall’Istituto Superiore di Sanità. Inoltre, mentre generalmente occorrono ricambi d’aria e molto tempo prima di permettere ai lavoratori di tornare in un locale che è stato appena sanificato, tramite l’impiego della tecnologia CovKill® il rientro è immediato.

“Secondo le stime di Bancel, Ceo della casa farmaceutica Moderna, il virus Sars-CoV-2, responsabile della malattia Covid-19, non scomparirà. L’umanità deve individuare delle strategie per adattarsi e convivere con il problema”, sottolinea Paolo Angelucci Coo di Fisiocomputer – J&S, produttrice di CovKill.

“Per questo abbiamo sviluppato la tecnologia CovKill®, attualmente in fase di brevetto, e l’abbiamo applicata alla nuova gamma di prodotti Virus Killer (VK)”.

I dispositivi con tecnologia CovKill®, sono dotati di sensori e consolle wireless e sono gli unici sul mercato a calcolare tempo e potenza necessari per eliminare i patogeni dell’ambiente: una sorta di “tachimetro” che nessun altro ha. Questi dispositivi sono in grado di impostare automaticamente i valori necessari alla pulizia, azzerando la possibilità di errore umano e bloccando la sanificazione in caso di erroneo ingresso di persone nel locale. Gli ambiti di utilizzo sono immensi: uffici, capannoni industriali, trasporti pubblici, centri sportivi, negozi di quartiere, centri commerciali, ospedali, cliniche, ambienti sanitari, perfino ascensori e ambulanze.

Le attuali disposizioni normative prevedono che le aziende assicurino la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica di locali, ambienti, postazioni di lavoro e aree comuni. A causa della pandemia, il mercato della pulizia e sanificazione è stato inondato da nuovi (e vecchi) metodi e tecnologie per la disinfezione di aria e superfici.

“Molti di questi sistemi, però, risulterebbero inefficaci in una qualsiasi prova di laboratorio, altri sono addirittura dannosi per la salute, a causa di una emissione incontrollata di ozono. CovKill® permette di sostituire nella maggior parte dei casi l’impiego di disinfettanti chimici e sistemi di disinfezione basati sull’ozono, con un notevole vantaggio non solo in termini economici ma anche per l’ambiente e per la salute, in primis quella degli operatori addetti alle pulizie”, spiega Michele Sirolli, Ceo di Fisiocomputer – J&S.

Al Ces di Las Vegas il “gemello virtuale” che potrà aiutarci a guarire dalle malattie

Dassault Systèmes ha dato occasione al Ces di Las Vegas di “incontrare” il proprio gemello virtuale. E di scoprire personalmente le potenzialità che la tecnologia del virtual twin è in grado di portare all’assistenza sanitaria.

I visitatori che si sono recati allo stand Dassault Systèmes presso il Las Vegas Convention Center sono stati coinvolti in un viaggio attraverso tre esperienze interattive. Tutte basate sul gemello virtuale del corpo umano, ovvero l’ultima frontiera in ambito scienze umane e sanità. Il sistema rende possibile visualizzare, testare, comprendere e predire tutto ciò che non è visibile nella realtà. Per esempio dagli effetti di un farmaco su una malattia, agli esiti chirurgici prima ancora che un paziente venga trattato.

Il viaggio è iniziato con un’esperienza volumetrica di luce che, a partire da una fotografia scattata ad un visitatore, ne ha mostrato un gemello virtuale della testa a grandi dimensioni. Tale immagine speculare è diventata traslucida fino a rivelare un cervello ruotabile. Pulsante sotto forma di colori e modelli, a simboleggiare le varie fasi della malattia.

Dopodiché il visitatore ha avuto modo di vedere un’animazione del cuore. Ad ogni battito cardiaco il gemello virtuale aumentava di dimensioni, fino ad espandersi in particelle che rivelavano la silhouette del visitatore. Che ha potuto danzare e muoversi per interagire con il proprio gemello virtuale prima che questo si è dissolto in una nuvola di dati.

Il visitatore ha poi potuto vivere le esperienze di realtà aumentata del Living Heart e del Living Brain. Due iniziative già utilizzate da ricercatori, produttori di dispositivi e medici, per sviluppare modelli virtuali altamente accurati. Che possono così riprodurre condizioni di salute e testare opzioni di trattamento. Si è potuto tenere in mano, ruotare e spremere una riproduzione stampata in 3d di un cuore e di un cervello. Ciascuno con sensori e componenti di elaborazione incorporati. Per vedere in tempo reale come reagiscono, direttamente sul gemello virtuale mostrato su un touchscreen collegato.

Il modello fisico del cuore misurava la frequenza cardiaca del visitatore, mentre il gemello virtuale del modello pulsava con ritmo corrispondente al battito cardiaco del visitatore. E mostrava la sua frequenza cardiaca direttamente sullo schermo.

Interagendo invece con il modello fisico del cervello, il visitatore ha potuto esplorare i suoi emisferi sul gemello virtuale e imparare quindi di più sulla loro funzione.

Un anello intelligente e leggero per monitorare la forma fisica

La start-up Circular ha presentato al Ces Unveiled 2022 il suo anello smart. Circular Ring è un dispositivo intelligente che messo al dito può garantire migliore salute e benessere. La serie di eventi Ces Unveiled riunisce i protagonisti dell’industria tecnologica. Tra cui aziende tecnologiche innovative di tutte le dimensioni, media influenti, dirigenti di alto livello e influencer di spicco dell’industria tecnologica.

Circular ha cominciato a lavorare al suo anello smart già dal 2016. Grazie all’esperienza del team che riunisce esperti di hardware e di industrializzazione, ingegneri algoritmici e scienziati esperti. Il concetto iniziale di Circular Ring si è evoluto ora in una soluzione facile da usare ed efficiente.

“Molti wearable non sono adatti alle reali esigenze degli utenti, per non parlare della mancanza di personalizzazione. Inoltre, gli utenti ricevono dati grezzi senza sapere come usarli. Come utenti stessi, abbiamo voluto progettare un prodotto personale e facile da usare in grado di fare raccomandazioni intelligenti per una vita quotidiana più sana”, ha detto Amaury Kosman, Ceo di Circular.

L’anello intelligente di Circular è un wearable di benessere che tiene traccia di molte delle metriche vitali, giorno e notte. L’anello si concentra su come l’utente risponde alle proprie attività, scelte quotidiane, ritmi. E fornisce raccomandazioni personalizzate basate sui dati che raccoglie piuttosto che piuttosto che fornire solo metriche e grafici di dati grezzi.

Con un peso di soli 4 grammi, l’anello sta sul dito, con un fattore di forma che lo fa sembrare più come un oggetto alla moda piuttosto che un semplice indossabile. È comodo, elegante e ha batteria per lavorare a lunga durata, ed è anche impermeabile.

Grazie alle sue funzionalità può anche ricevere notifiche discrete dallo smartphone, nonché essere utilizzato come sveglia grazie alla vibrazione.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684