Scuola, Intercultura riapre le iscrizioni, chi può partecipare - QdS

Scuola, Intercultura riapre le iscrizioni, chi può partecipare

web-mp

Scuola, Intercultura riapre le iscrizioni, chi può partecipare

web-mp |
sabato 13 Novembre 2021 - 08:27

Possibile aderire fino al 30 novembre. Proposta per i figli dei dipendenti e dei pensionati Pa, e degli studenti interessati a partecipare a un programma all'estero

In seguito all’uscita del bando di concorso del programma Itaca di Inps per soggiorni all’estero nell’anno scolastico 22-23, Intercultura riapre le iscrizioni fino al 30 novembre.

La nuova possibilità riguarda sia i figli dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione a cui sono rivolte le borse di studio Itaca, sia gli studenti interessati a partecipare a un programma all’estero Intercultura senza richiedere una borsa di studio. Inoltre sono ancora aperte le iscrizioni per alcune borse di studio territoriali (https://www.intercultura.it/borse-partner).

Il bando, a chi è rivolta la borsa di studio

Il bando Itaca 2022/23 offre 1.500 borse di studio rivolte a figli dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti al Fondo della Gestione Unitaria delle Prestazioni creditizie e sociali (che, come spiegato da Inps sul suo sito, è autofinanziato esclusivamente con i contributi dei dipendenti e non utilizza fondi pubblici).

I programmi di Intercultura sono conformi al bando Itaca e offrono in aggiunta un percorso di formazione su tematiche di educazione interculturale che consente agli studenti di ricevere la certificazione delle competenze acquisite e di ricavare benefici più ampi dall’esperienza all’estero.

Quando si possono presentare le domande di iscrizione, scadenze

Le iscrizioni al bando Itaca di Inps saranno aperte fino al 9 dicembre 2021.

Gli studenti interessati a partire con Intercultura attraverso una borsa di studio Itaca dovranno però iscriversi anche sul sito di Intercultura, entro il 30 novembre.

Venerdì 26 novembre 2021 sarà possibile seguire dal sito di Intercultura un incontro informativo online dalle ore 18 alle 19.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684