Idee per riqualificare le zone marine di Siracusa - QdS

Idee per riqualificare le zone marine di Siracusa

Luigi Solarino

Idee per riqualificare le zone marine di Siracusa

venerdì 04 Dicembre 2020 - 00:00
Idee per riqualificare le zone marine di Siracusa

Dal Raggruppamento Siracusa Sud suggeriti all’ufficio Mobilità due progetti per due parcheggi scambiatori. Pietra miliare di una riqualificazione è la risoluzione del problema dell’asservimento delle strade private

SIRACUSA – Un elenco di priorità e idee per la riqualificazione delle zone marine di Siracusa. Si tratta di un documento che il Raggruppamento Siracusa Sud (che accoglie al proprio interno l’Associazione Plemmyrion, l’Associazione TFM Terrauzza-Fanusa-Milocca, il Comitato Pane e Biscotti Torre Ognina Sr e il Comitato Pro Arenella) ha inviato all’Ufficio mobilità del Comune di Siracusa.

Il Raggruppamento ha indicato due progetti per due parcheggi scambiatori. Il primo, promosso da RSS e Associazione Plemmyrion, per un parcheggio scambiatore con un’area agorà in una area comunale in Via Murro di Porco, zona Pizzeria del Plemmirio, per decongestionare l’accesso ai Varchi e alla Chiesa Madonna della Roccia. Il secondo, promosso da RSS assieme all’Associazione TFM e al Comitato ProArenella, in un area comunale tra Milocca e Arenella, che potrebbe servire per decongestionare il parcheggio dell’Arenella, gli accessi al mare ed essere area mercatale.

“Pur consapevoli che le scelte su come spendere questo stanziamento sono esclusivamente sia politiche, sia di progettazione, – scrive il Raggruppamento – non vorremmo però che siano decisioni già prese. Riteniamo che le nostre idee e proposte abbiano pari dignità di necessità ed urgenza delle altre e in particolare di quelle indicate come la messa in sicurezza del parcheggio di Fontane Bianche o la possibilità di realizzare un parcheggio di fronte alla scuola elementare dell’Isola. Ci auguriamo quindi che codesto Ufficio abbia le necessarie risorse tecniche di progettazione per non perdere le risorse a disposizione per quest’anno”.

Per il Raggruppamento “La vera priorità ed urgenza per la riqualificazione delle zone marine è partire necessariamente da una “visione” complessiva di ciò che si vuole per questa parte della città. E pietra miliare di una riqualificazione è la risoluzione del problema dell’asservimento delle strade private”.

“Noi chiediamo come prioritario – proseguono – che si parta dall’asfaltare le strade, senza dimenticare nessuno. E a tal proposito abbiamo chiesto di conoscere l’elenco delle strade comunali e di quelle presenti nel Registro Comunale di Manutenzione Ordinaria. Abbiamo anche inviato un elenco di strade bisognose di riparazioni dell’asfalto.
Riteniamo altrettanto importante e urgente realizzare l’illuminazione delle strade e contemplare un sistema di trasporto intermodale, che colleghi Fontane Bianche a Siracusa passando da tutte le zone marine, con un progetto di pista ciclabile che porti fino ad Ortigia, salotto buono della città, perché noi tutte siamo la veranda bella di Siracusa”.

Abbiamo anche chiesto – conclude il Raggruppamento – di affrontare da subito il problema dell’accampamento dei camper, che è un grande disagio per i residenti soprattutto relativamente per la gestione dei rifiuti e per l’occupazione selvaggia di suolo pubblico nei pochi tratti liberi di affaccio al mare, che hanno le zone marine di Siracusa, e cioè le zone di Pane e Biscotti, di Ognina e di Asparano. Abbiamo quindi chiesto al Sindaco Italia, all’Assessore Fontana, e all’Amministrazione Comunale tutta di individuare sin da ora la zona ideale per attuare un area di servizi per lo stazionamento dei camper e di conseguenza regolamentarne la pratica su tutto il territorio comunale”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684