La matita di Dio - QdS

La matita di Dio

web-sr

La matita di Dio

Giovanni Pizzo  |
lunedì 03 Ottobre 2022 - 12:17

E cosa dirà ai siciliani il Signore con questa matita? Ci consegnerà nuove tavole della legge, con nuovi comandamenti per forestali e precari?

Dio esiste, non è vero quello che scrivono gli aedi comunisti, e scrive. Duemila anni fa aveva ispirato i quattro evangelisti, oggi forse potremo annoverare tra i vangeli apocrifi anche quello secondo Serafina.

Serafina, nomen omen, o women, Marchetta neodeputata della Democrazia Cristiana Nuova. La neoeletta nel listino, che ha apportato alla lista di Cuffaro ben 25 voti in provincia di Trapani, ha dichiarato che nella sua nuova funzione di legislatore regionale sarà “la matita di Dio”.

La scorsa legislatura con la poetica del “piccolo uomo in un grande laghetto” è stata di colpo spazzata via. Qua, come Dan Akroyd e John Belushi, siamo in Missione per conto di Dio. Ci sarà un orfanatrofio da salvare come in the Blues Brothers? Ci penserà Serafina. Ci attendiamo che al microfono di Sala d’Ercole inizi a cantare “Think” come Aretra Franklin nel film di John Landis.

E cosa dirà ai siciliani il Signore con questa matita? Ci consegnerà nuove tavole della legge, con nuovi comandamenti per forestali e precari? O si occuperà di scrivere norme per sicilianizzare alla luce della carità le bollette che l’Enel ci sta mandando? E questa matita riuscirà a renderci giustizia dalle impugnative che ormai hanno ridotto a brandelli la nostra legislazione?

Se neanche l’Onnipotente supera le mannaie costituzionali la nostra Autonomia non ha più dove andare. Avremo realizzato per primi l’Autonomia differenziata, nel senso di rifiuto normativo da consegnare in apposito sacchetto nero per i nuovi termovalorizzatori, pronti per il 2050, se continuiamo ad andare a questo ritmo.

Schiere angeliche e di cherubini andranno alla cerimonia di insediamento per la neodeputata Serafina, probabilmente, anzi sicuramente accompagnata dall’influente marito. La coppia celeste ci ricorda un po’ i Mastella’s di Ceppaloni, che per anni hanno imperato in quel di Benevento, ma mai si sono insigniti di Poteri Soprannaturali.

Una domanda attanaglia il cronista. Ma se la matita è di Dio su quale superfice scriverà? Papiro, pergamena o addirittura sarà scolpita su Pietra? Ci sarà bisogno più che di una DC Nuova di una Nuova Arca dell’Alleanza.

Cosi è se vi pare.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001