La Regione siciliana sceglie gli eventi per il 2020 - QdS

La Regione siciliana sceglie gli eventi per il 2020

Michele Giuliano

La Regione siciliana sceglie gli eventi per il 2020

sabato 18 Gennaio 2020 - 00:00
La Regione siciliana sceglie gli eventi per il 2020

Dall’assessorato al Turismo il via libera al calendario delle manifestazioni, l’inserimento non garantisce lo stanziamento di fondi. Da Chocomodica al Carnevale, festival musicali e feste dei patroni, ma anche Giro d’Italia e regata Pa-Montecarlo

PALERMO – Il calendario delle manifestazioni di grande richiamo turistico per l’anno 2020 è stato pubblicato dall’assessorato regionale al Turismo: 56 manifestazioni su tutto il territorio regionale, che arricchiranno le giornate e le festività di tutto il prossimo anno. Un calendario ricco, stilato allo scopo di permettere una promozione organica e strutturata, che permetta di far conoscere al meglio le bellezze della Sicilia.

L’inserimento nel calendario non attribuisce, comunque, alcun diritto a finanziamenti regionali. La possibilità di iscriversi era stata data il 4 luglio scorso, quando era stato emanato un apposito avviso per gli interessati alla composizione dell’elenco. Al suo interno troviamo molte manifestazioni religiose, come il festino di Santa Rosalia a Palermo, il 15 luglio, la festa di Sant’Agata a Catania, sia a febbraio che ad agosto, e le settimane sante di Enna, Caltanissetta e Trapani, dal 5 al 12 aprile. E ancora, il presepe vivente di Custonaci e la festa di Santa Lucia a Siracusa, entrambe a dicembre. Altre manifestazioni molto conosciute si svolgono tra febbraio e marzo ad Acireale, Avola, Termini Imerese e Sciacca, in occasione del carnevale, il Mandorlo in fiore ad Agrigento, e il Ballo dei Diavoli a Prizzi il 12 aprile.

Molte le manifestazioni sportive, come il giro d’Italia e di Sicilia di ciclismo, dal 25 aprile al 14 maggio, la fiera mediterranea del cavallo a Militello, in provincia di Catania, sempre a maggio; la regata Palermo-Montecarlo, ad agosto, e le diverse edizioni della targa Florio, in partenza da Palermo, divise tra Rally, a maggio, Classic, ad ottobre, e Motociclistica, a giugno; in ultimo, il giro podistico castelbuonese, a luglio, e l’Etna Trail e la supermaratona dell’Etna, tra giugno e luglio.

Tra le manifestazioni di interesse culturale le ormai tradizionali Orestiadi di Gibellina, tra luglio e agosto, il Taormina Film Fest, dal 28 giugno al 4 luglio, il Palio dei Normanni a Piazza Armerina, in agosto, le vie dei Tesori, ormai presente in varie località in diverse province tra settembre e novembre. E ancora, la settimana di musica sacra, liturgica e spirituale di Monreale, sempre in autunno, il Festival Vincenzo Bellini, dal 23 settembre al 3 novembre, e il festival di Morgana a Palermo sempre a novembre. Negli uffici regionali preposti si ritiene che “il calendario delle manifestazioni di grande richiamo turistico possa e debba svolgere altra e più ampia funzione, in quanto atto che consente di sostanziare l’offerta turistica e di offrirne un quadro attrattivo per i lavoratori”.

I Comuni hanno quindi comunicato la tipologia di manifestazione, che sia una mostra, un concerto, un festival. Quindi, il periodo temporale in cui si svolgerà l’evento, con una data anche indicativa e il soggetto che si occupa dell’organizzazione. Ancora, hanno indicato se si tratta di una manifestazione una tantum o fa parte di un ciclo di edizioni.

I numeri delle manifestazioni inserite è sceso nel tempo. Nel calendario del 2016, ad esempio, sono state inserite ben 164 manifestazioni. Agli eventi inseriti nel “Calendario” sarà concesso il patrocinio gratuito dell’assessorato regionale del turismo, dello sport e dello spettacolo.

Il “Calendario”, in quanto strumento mirato ad arricchire l’offerta turistica, sarà presentato nel corso di una specifica conferenza stampa e pubblicizzato attraverso il sito istituzionale della Regione Siciliana, le principali testate e le riviste di settore nonché in occasione delle Fiere e delle Borse turistiche nazionali ed internazionali cui l’Assessorato regionale al ramo prenderà parte e con ogni altro mezzo ritenuto idoneo.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684