Legno: una risorsa pulita e “infinita”, al Nord riciclo da record, la Sicilia dorme - QdS

Legno: una risorsa pulita e “infinita”, al Nord riciclo da record, la Sicilia dorme

Rosario Battiato

Legno: una risorsa pulita e “infinita”, al Nord riciclo da record, la Sicilia dorme

mercoledì 29 Maggio 2019 - 00:05
Legno: una risorsa pulita e “infinita”, al Nord riciclo da record, la Sicilia dorme

Consorzio Rilegno: nel 2018 sfiorate le due milioni di tonnellate (+8% rispetto all’anno precedente). Metà raccolta in Lombardia, Emilia e Piemonte. In Sicilia recuperato il 7% del totale nazionale

PALERMO – Si è spinta fino alla quota di 1,9 milioni di tonnellate la quantità di legno raccolta e avviata a riciclo nel 2018 in Italia. A trascinare sono sempre le regioni del nord, in Sicilia appena il 7% del totale nazionale. Lo dicono i dati presentati sull’attività svolta nel 2018 da Rilegno, il Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi di legno, che sono stati approvati dall’Assemblea annuale tenutasi a Cesenatico negli scorsi giorni.

IL RICICLO DI LEGNO IN ITALIA. L’economia del riciclo del legno punta ormai il traguardo prestigioso dei 2 milioni di tonnellate. I numeri che arrivano dal sistema Rilegno certificano, inoltre, un incremento dei volumi pari al 7,74% sull’anno precedente e una “percentuale del 63% nel riciclo degli imballaggi di legno – si legge nel comunicato – (gli imballaggi nuovi immessi sul mercato nel 2018 hanno superato i 3 milioni di tonnellate), un vero primato considerando che l’obiettivo fissato dall’Unione Europea per il riciclo degli imballaggi di legno è del 30% al 2030”.

COSA SI RICICLA. La maggior parte del legno riciclato arriva da pallet, imballaggi industriali, imballaggi ortofrutticoli e per alimenti, mentre ci sono 642.470 tonnellate che arrivano dalla raccolta urbana realizzata attraverso le convenzioni attive con oltre 4.500 Comuni italiani. La nota del Consorzio sottolinea “l’attività di rigenerazione dei pallet, fondamentale in ottica di prevenzione: sono state ben 780mila le tonnellate, ovvero circa 56 milioni i pallet usati, ripristinati per la loro funzione originaria e reimmessi sul mercato”.

LA DISTRIBUZIONE REGIONALE. A dominare il mercato è la Lombardia che si prende circa un quarto del totale, con un risultato pari a 504.290 tonnellate (il 26% del totale), seguita dall’Emilia-Romagna con 242.504 ton. e dal Piemonte con 197.602 ton.

IL CASO SICILIA. L’Isola è lontanissima dalle migliori realtà d’Italia. Il focus di Rilegno dedicato alla Sicilia ha censito la raccolta e l’avvio a riciclo di 47.538 tonnellate di legno. Tra queste ci sono 10.518 tonnellate che provengono dalla raccolta urbana grazie alle convenzioni attive con 87 comuni, pari al 22% dei comuni della Regione che contano 2,5 milioni di abitanti. In Sicilia sono attualmente presenti 27 piattaforme convenzionate con Rilegno per la raccolta del legno e degli imballaggi.

I NUMERI DEL CONSORZIO
“Rilegno – si legge nella nota – garantisce in tutta Italia il riciclo e il recupero degli imballaggi di legno e gestisce la filiera che consente di recuperare e reimmetere in circolo questa materia prima naturale, preziosa e riciclabile all’infinito”. I numeri della filiera sono importanti: 2.000 consorziati, 416 piattaforme di raccolta private, capillarmente diffuse sul territorio, 13 impianti di riciclo, 4.541 comuni convenzionati per un numero di abitanti che supera i 42 milioni.

Numeri che valgono, secondo la ricerca “Il sistema circolare della filiera legno per una nuova economia” realizzata dal Politecnico di Milano, un impatto economico stimabile in circa 1,4 miliardi di euro, 6mila posti di lavoro e un “risparmio” nel consumo di CO2 pari a quasi un milione di tonnellate.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684