Lentini, istituzioni a confronto, obiettivo 70% di vaccinati - QdS

Lentini, istituzioni a confronto, obiettivo 70% di vaccinati

Luigi Solarino

Lentini, istituzioni a confronto, obiettivo 70% di vaccinati

martedì 07 Settembre 2021 - 00:30

Incontro tra l’Asp di Siracusa e sindaci del Distretto sanitario, con lo scopo di adottare delle strategie comuni per sensibilizzare tutti coloro che ancora non si sono sottoposti all’immunizzazione

LENTINI (SR) – Adottare delle strategie comuni per sensibilizzare tutti coloro che ancora non si sono sottoposti alla vaccinazione anti-Covid-19, coinvolgendo i medici di famiglia e i pediatri, per raggiungere l’obiettivo del 70% di vaccinati nel territorio distrettuale.

È stato questo il tema di una riunione operativa, svoltasi nell’aula consiliare del Comune di Lentini, alla quale hanno preso parte i sindaci dei Comuni di Lentini, Carlentini e Francofonte, il presidente dell’Ordine dei Medici di Siracusa e direttore del Dipartimento Adiss (Assistenza Distrettuale e dell’Integrazione Socio Sanitaria) dell’Azienda, il direttore del Distretto sanitario di Lentini, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta del Distretto di Lentini.

Questa è soltanto l’ultima, in ordine di tempo, di una serie di riunioni analoghe che si sono svolte in precedenza nelle aule consiliari di altri Comuni della provincia, tra cui Noto e Augusta organizzate rispettivamente da Salvatore Vaccaro del Distretto di Noto e Lorenzo Spina direttore del Distretto sanitario di Augusta e al Comune di Solarino, con la partecipazione dei sindaci, medici di famiglia, pediatri dei rispettivi comprensori e i rappresentanti provinciali di Fimmg e Fimp Riccardo Lo Monaco e Salvatore Platania.

Altre riunioni sono in corso in altri Comuni secondo le indicazioni che il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra, ha condiviso con i sindaci dei Comuni elencati nell’ordinanza del presidente della Regione Siciliana dove la vaccinazione anti Covid 19 non ha ancora raggiunto la percentuale prevista, nel corso di una riunione operativa che lo stesso ha convocato via web.

Nell’Aula consiliare del Comune di Lentini, i lavori sono stati introdotti dal direttore del Distretto, Salvatore Nigroli, che ha analizzato i dati dei soggetti vaccinati nei tre comuni del Distretto, con almeno una dose, Lentini 63%, Carlentini 66%, Francofonte 55%, ed ha richiamato il compito fondamentale dei medici di famiglia e dei pediatri riguardo all’opera di sensibilizzazione dei propri assistiti sull’importanza della vaccinazione.

Il presidente dell’Ordine dei Medici di Siracusa e direttore del Dipartimento Adiss, Anselmo Madeddu, ha rilevato che occorre agire in modo particolare nella fascia 12-40 anni e in tale fascia può fare breccia il pediatra che contestualmente agisce sul minore e sui due genitori.

Nella consapevolezza che occorre trovare strategie comuni per aggredire lo zoccolo duro di coloro che non si vogliono vaccinare, Madeddu ha evidenziato che le fasce di età meno anziane sono quelle che portano i contagi più facilmente, ma sono anche quelle che usano di più i social, quindi diventa funzionale puntare sull’informazione attraverso i social media. I medici di famiglia e i pediatri forniscono un contributo determinante alla campagna vaccinale.

Tali professionisti sono stati invitati ad aderire alla campagna vaccinale in maniera diretta, ovvero somministrando i vaccini nel proprio studio privato, al domicilio degli assistiti o in ambulatori messi a disposizione dalla sanità pubblica che fornisce il supporto necessario. Madeddu ha invitato tutti i medici presenti a concordare giornate e fasce orarie per collaborare all’attività vaccinale.

Da parte dell’Azienda Sanitaria c’è la massima disponibilità a dare tutto il supporto necessario di cui i medici e pediatri necessitano. Potranno utilizzare, in determinati giorni, gli ambulatori dei centri vaccinali attivi nei tre comuni, oppure effettuare le vaccinazioni nei propri studi, adeguatamente attrezzati.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684