Licata, sbloccato iter per la banchina Marinai d’Italia - QdS

Licata, sbloccato iter per la banchina Marinai d’Italia

redazione

Licata, sbloccato iter per la banchina Marinai d’Italia

venerdì 04 Dicembre 2020 - 00:00

Dopo l’esclusione dal procedimento di Via spalancate le porte all’inizio degli interventi. Il sindaco: “Lavoro nell’interesse della mia città, è la collettività intera a beneficiarne”

LICATA (AG) – Sembrano finalmente essere arrivate a una svolta le procedure per sbloccare l’iter necessario ad appaltare i lavori di prolungamento della banchina Marinai d’Italia del porto commerciale.

Gli interventi in questione, come più volte sottolineato dall’Amministrazione comunale retta dal sindaco Pino Galanti, rappresenterebbero una vera e propria boccata d’ossigeno per la cantieristica navale licatese. Il Comune ha ottemperato tutte le prescrizioni richieste ed ora è arrivata l’esclusione dal procedimento di Via che, di fatto, spalanca le porte all’inizio dei lavori.

“La collaborazione tra l’Amministrazione comunale – ha detto il primo cittadino – l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone e il ministero alle Infrastrutture e Trasporti nella persona di Angelo Cambiano, capo di gabinetto del vice ministro Giancarlo Cancellieri, ha dato i frutti sperati. Ho incaricato gli assessori Giuseppe Ripellino e Carmelo Castiglione, ognuno secondo le proprie deleghe, di seguire l’iter progettuale e, qualora fosse ancora necessario, il risultato ottenuto dimostra che il lavoro di squadra paga sempre. Lo ribadisco: a me i colori politici, i distinguo, importano poco. Lavoro nell’interesse della mia città, e quando si ottengono risultati come questo è la collettività intera a beneficiarne”.

“Intendo rivolgere – ha aggiunto l’assessore comunale Giuseppe Ripellino – il mio ringraziamento personale all’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, per l’importante contributo dato alla soluzione di questa problematica. L’Amministrazione comunale ha trovato in lui un interlocutore preparato e attento alle esigenze della nostra collettività. Sono impegnato in politica da molto tempo e mi compiaccio per il clima di dialogo tra diverse forze e istituzioni che il sindaco Galanti è stato capace di creare avendo come guida sempre e soltanto l’interesse dei cittadini”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001