Assicurazione falsa, truffa online: denunciata 53enne - QdS

Assicurazione falsa online, uomo scopre truffa grazie a un’App e denuncia

webms

Assicurazione falsa online, uomo scopre truffa grazie a un’App e denuncia

webms |
giovedì 11 Agosto 2022 - 09:52

Una volta scoperta la truffa, il signore si è recato al commissariato di Licata per denunciare l'accaduto.

Ieri a Licata, la Polizia di Stato ha denunciato una donna di 53 anni, originaria del Napoletano, con precedenti specifici, poiché ritenuta responsabile del reato di truffa online.

Truffa sull’assicurazione dell’auto a Licata

In particolare, il deferimento giudiziario scaturisce dalla denuncia presentata da un signore che, dovendo assicurare il proprio veicolo, si era messo alla ricerca di offerte su Internet e, navigando sulla rete, aveva rintracciato un sito a cui richiedeva un preventivo per la copertura RCA della propria auto, ritenuto molto conveniente.

Presi contatti telefonici con il presunto assicuratore, l’uomo ha ricevuto precise istruzioni sull’invio di documentazione e sul pagamento del corrispettivo per la polizza assicurativa e, pertanto, ha effettuato il bonifico tramite ricarica su carta prepagata PostePay.

Effettuata la ricarica in un tabaccaio di Licata, il malcapitato ha inviato la copia dell’avvenuta ricarica al presunto assicuratore, ricevendo rassicurazioni che al più presto avrebbe inviato il certificato d’assicurazione. Dopo poco tempo, tramite WhatsApp, il signore di Licata ha ricevuto il certificato di assicurazione di una nota compagnia assicurativa valido per un anno.

La scoperta e la denuncia

Il denunciante, tuttavia, consigliato da un amico, ha verificato la copertura assicurativa del proprio veicolo utilizzando un’applicazione su Internet. Così ha scoperto che, stranamente, l’auto risultava essere scoperta di polizza assicurativa. Si è quindi recato negli uffici del commissariato di Licata narrando quanto accadutogli.

Il personale, oltre a confermare che la copertura assicurativa del veicolo era scaduta da tempo e che la polizza assicurativa fornita dal denunciante era falsa, ha iniziato le attività d’indagine finalizzate alla individuazione dell’autore della truffa.

Gli agenti hanno individuato la titolare della carta prepagata dove era stato effettuato il pagamento. Si tratta di una donna di 53 anni, già autrice, con medesime modalità esecutive, di analoghi reati. Gli operatori hanno quindi segnalato alla Procura della Repubblica di Agrigento poiché ritenuta responsabile del reato di truffa online.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684