Lotta all’evasione fiscale, lo Stato ci prova con la lotteria degli scontrini - QdS

Lotta all’evasione fiscale, lo Stato ci prova con la lotteria degli scontrini

Salvatore Forastieri

Lotta all’evasione fiscale, lo Stato ci prova con la lotteria degli scontrini

martedì 17 Marzo 2020 - 00:00
Lotta all’evasione fiscale, lo Stato ci prova con la lotteria degli scontrini

Da Agenzie delle Entrate e Dogane un provvedimento che chiarisce le modalità di partecipazione. Si parte il 7 agosto, per partecipare basterà munirsi di un codice collegato al codice fiscale

ROMA – Lotteria degli scontrini: è stato emanato l’apposito provvedimento congiunto del Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dell’Agenzia delle Entrate.

Come è noto, dal primo gennaio 2020 tutti i contribuenti che pongono in essere operazioni non soggette all’obbligo della fattura sono tenuti a registrate e tramettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i corrispettivi giornalieri.

Non deve essere più emesso né lo scontrino fiscale né la ricevuta fiscale. Al cliente viene consegnato soltanto un “documento commerciale” valido al fine di attestare l’avvenuta operazione e per documentare la somma pagata ai fini dell’ottenimento delle detrazioni e delle deduzioni fiscali in materia di IVA e di Imposte dirette. Il documento commerciale, però, può servire anche per un altro motivo.

Al fine di incentivare la richiesta del documento fiscale e contrastare l’evasione, infatti, il Legislatore, con l’articolo 1, commi da 540 a 544 della legge 232 del 2016, successivamente modificato, a decorrere dal 1^ Luglio 2020, ha previsto la possibilità, per il cliente, di chiedere all’esercente di partecipare ad una speciale lotteria che, con estrazioni settimanali, mensili ed una annuale, gestite dall’Agenzia delle Dogane/Monopoli, mette in palio premi in denaro.

In data 5 marzo 2020, il Direttore dell’Agenzia delle Dogane/Monopoli e quello delle Entrate hanno emanato un apposito provvedimento contenente le disposizioni attuative.

Giocare alla nuova Lotteria degli Scontrini dal 2020 (in vigore dal 1^ luglio) è molto facile. Funziona con un’estrazione come la Lotteria Italia o il Superenalotto. Non serve però comprare un biglietto: il normale scontrino commerciale rappresenta il biglietto digitale. Occorre, tuttavia, munirsi di un apposito “codice lotteria”, associato al proprio codice fiscale, che si ottiene accedendo al Portale Lotteria Scontrini dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli.

La prima estrazione si terrà il 7 agosto, e varrà per gli scontrini di acquisti fatti a partire da 1^ luglio 2020.

Al fine di partecipare alla lotteria, il cliente, maggiorenne e residente in Italia, come già detto, è tenuto innanzitutto a chiedere il cennato “codice lotteria”, composto da otto caratteri alfanumerici ed associato al codice fiscale, ottenibile attraverso il portale della lotteria stessa, e poi a presentarlo al venditore al momento dell’acquisto. E’ un semplice Qr code o un codice da mostrare, anche attraverso il proprio telefonino, all’esercente il quale, inserendo il codice cliente/lotteria nel registratore telematico, e trasmettendo poi i corrispettivi riscossi all’Agenzia delle Entrate, a fine giornata, renderà possibile la partecipazione alla lotteria.

Per ogni corrispettivo trasmesso ai fini della partecipazione alla lotteria, il “Sistema Lotteria” genera dei biglietti virtuali, associati alla persona fisica acquirente nella data dell’acquisto del bene o del servizio. Ogni euro speso dà diritto a 1 biglietto virtuale, fino a un massimo di 1.000 biglietti per un acquisto pari o superiore a 1.000 euro. Quindi, maggiore è l’importo speso maggiore sarà il numero di biglietti associati che vengono emessi.

Le operazioni di estrazione avvengono sotto la responsabilità dell’Agenzia delle Dogane ed il calendario delle estrazioni viene pubblicato nel sito della stessa Agenzia.

Per l’estrazione annuale è previsto un premio di 1 milione di Euro. Per quelle mensili 3 premi di 30.000 Euro per ciascun mese e, per le estrazioni settimanali, 7 premi di 5.000 Euro per ciascuna settimana. Le estrazioni settimanali, comunque, avranno inizio solo a partire dall’anno prossimo.

Tutti i premi, di cui sarà data notizia ai vincitori, devono essere reclamati entro il termine decadenziale di sessanta giorni.

In un apposito “Portate lotteria”, gestito dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, sono contenute tutte le informazioni e tutti i servizi specifici riguardanti la lotteria degli scontrini.

Pure nel sito dell’Agenzia delle Dogane c’è una pratica guida che illustra in modo molto semplice le regole di questa lotteria fiscale.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684