Lukoil di Priolo pronto a chiudere: a rischio migliaia di posti di lavoro - QdS

Lukoil di Priolo pronto a chiudere: a rischio migliaia di posti di lavoro

Michele Sardo

Lukoil di Priolo pronto a chiudere: a rischio migliaia di posti di lavoro

redazione  |
venerdì 04 Novembre 2022 - 14:38

Lavoratori e sindacati scenderanno in piazza in una grande mobilitazione per cercare di scongiurare la chiusura

In bilico il futuro di 2000 dipendenti dello stabilimento Lukoil di Priolo. A questi vanno aggiunti 8000 lavoratori dell’indotto. Il prossimo 7 novembre dovrebbe arrivare l’ultimo carico di petrolio russo, poi l’embargo e se le banche non apriranno linee di credito il polo industriale siracusano resterà spento.

Lukoil è la divisione italiana della più grande società petrolifera privata russa ed è uno dei principali operatori del mercato siciliano dei carburanti. Al momento può acquistare petrolio solo da Mosca. Il Governo in queste ore è al lavoro per scongiurare quella che potrebbe rivelarsi una vera e propria bomba sociale.

Intanto lavoratori e sindacati preparano una grande mobilitazione in cui faranno sentire la loro voce, nel tentativo di attirare maggiormente l’attenzione delle istituzioni.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001