Mafia a Palermo, oggi anniversario del Maxiprocesso, "Nulla come prima" - QdS

Mafia a Palermo, oggi anniversario del Maxiprocesso, “Nulla come prima”

web-iz

Mafia a Palermo, oggi anniversario del Maxiprocesso, “Nulla come prima”

web-iz |
giovedì 10 Febbraio 2022 - 16:17

Il Maxiprocesso segna uno spartiacque. Da allora lo Stato cominciò a combattere Cosa Nostra.

 “Trentasei anni fa iniziava il Maxiprocesso nel quale il Comune, con un’Amministrazione in trincea a difesa del valore della legalità, si costituì parte civile. Dal 10 febbraio 1986 Palermo smise di essere la capitale mondiale della mafia. Al contrario dava al mondo un preciso e chiaro segnale: lo Stato cominciava a combattere seriamente Cosa nostra”.

Il sindaco Leoluca Orlando: “Un punto di rottura, un ‘prima e un dopo’ nella lotta alla mafia”

Lo dichiara il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che aggiunge: “Quella data rappresenta per la Città di Palermo, per l’intero Paese, una rottura; indica un ‘prima e un dopo’ nella lotta alla mafia. Da allora nulla è stato più come prima e abbiamo dovuto subire la sofferenza delle stragi del 1992 per fare in modo che quella lotta diventasse una battaglia di tutti.

Oggi la mafia, pur esistendo ancora, non governa più Palermo e se la città ha promosso e portato avanti uno straordinario cambiamento culturale lo dobbiamo ai magistrati, alle Forze dell’ordine e ai tanti cittadini che hanno sacrificato la loro vita per combattere la criminalità mafiosa”.
(ITALPRESS).

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684