Maltempo, appello del Movimento 5 stelle “Si chieda Stato di calamità per l’ennese” - QdS

Maltempo, appello del Movimento 5 stelle “Si chieda Stato di calamità per l’ennese”

redazione

Maltempo, appello del Movimento 5 stelle “Si chieda Stato di calamità per l’ennese”

venerdì 13 Settembre 2019 - 01:00
Maltempo, appello del Movimento 5 stelle “Si chieda Stato di calamità per l’ennese”

Il deputato all’Ars Elena Pagana ha chiesto alla Regione di attivarsi con il Governo nazionale. Le abbondanti piogge di fine estate hanno colpito duramente centri abitati e campagne

ENNA – “La Regione Siciliana attivi tutte le procedure per richiedere lo stato di calamità naturale per gli eventi alluvionali che nei giorni scorsi hanno flagellato i territori dell’ennese”. A chiederlo è stata la deputata regionale del Movimento 5 stelle Elena Pagana, che ha presentato un atto formale al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

“Quanto accaduto – ha aggiunto Pagana – è un avvenimento straordinario e imprevedibile che ha creato danni e disagi, ma che per fortuna non ha creato danni a persone o peggio, fatto vittime. In alcune zone, come per esempio Leonforte, la pioggia ha allagato il paese, trasformando tratti di alcune delle vie cittadine in veri e propri fiumi in piena. Le zone rurali sono irraggiungibili e le forti precipitazioni hanno vanificato, di fatto, l’intera produzione di moltissimi agricoltori, aggravando la già pesante situazione di crisi che il comparto agricolo ennese attraversa già da tempo”.

“L’esposizione degli agricoltori ai rischi naturali – ha aggiunto l’esponente pentastellato – dovuti a fattori ambientali avversi e a condizioni climatiche sempre meno prevedibili si aggrava di giorno in giorno ed è ulteriormente accentuata dall’ingiustificabile incuria e dalla mancata manutenzione del territorio che, di fatto, mette in pericolo la sostenibilità economica e la sopravvivenza delle aziende agricole e delle attività produttive in generale”.

“Per tali ragioni – ha concluso – ho chiesto al presidente della Regione di attivare l’iter per chiedere al Governo nazionale lo stato di calamità naturale”.

In attesa di risposte da parte delle istituzioni competenti, il territorio cerca di tornare alla normalità, tentando di lasciarsi alle spalle l’ennesimo evento naturale che ha sconvolto città e attività produttive.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684