Catania, ordinanza Polgiese, scuole chiuse fino a venerdì - QdS

Catania, ordinanza Polgiese, scuole chiuse fino a venerdì

web-mp

Catania, ordinanza Polgiese, scuole chiuse fino a venerdì

web-mp |
mercoledì 27 Ottobre 2021 - 19:48

Chiusi anche uffici comunali, attività commerciali ad eccezione delle farmacie, esercizi di vendita prodotti alimentari e di beni di prima necessità

Il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, ha firmato un’ordinanza (valida domani e venerdì) di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, delle attività commerciali (compresi tutti i mercati all’aperto) ad eccezione delle farmacie, degli esercizi di vendita di prodotti alimentari e di beni di prima necessità, nonché chiusura al pubblico di tutti gli uffici comunali, ad eccezione dei servizi ritenuti essenziali.

Il provvedimento scaturisce dall’incontro prefettizio, alla presenza del capo del dipartimento nazionale della Protezione Civile, durante il quale è stata ribadita l’esigenza di prevenire e pianificare tutti le misure atte a salvaguardare l’incolumità̀ pubblica.

Cosa prevede l’ordinanza firmata dal sindaco Salvatore Pogliese

L’ordinanza odierna del prefetto dispone la chiusura degli uffici pubblici ad eccezione di quelli ritenuti essenziali per la provincia di Catania, considerato che il nuovo bollettino meteo emanato dalla Protezione civile regionale nel pomeriggio con le previsioni per le prossime ore, suggerisce l’adozione di articolate misure di sicurezza.

Resteranno chiusi al pubblico anche gli uffici comunali, ad eccezione dei servizi ritenuti essenziali; i cimiteri comunali, fatta eccezione per l’eventuale accoglimento delle salme; tutti gli impianti sportivi pubblici e privati; il Giardino Bellini e tutti i Parchi Comunali.

Uso limitato dei mezzi per la circolazione nelle strade

Limitato l’uso dell’auto e divieto alla circolazione di cicli e motocicli. Si chiede ai cittadini di non transitare nei pressi di aree già sottoposte ad allagamento, esondazione, frane e smottamenti e di stare lontano da alberi, strutture precarie e cartellonistica.

Infine, alle imprese di costruzione viene chiesto di controllare gli ancoraggi di ponteggi, gru e oltre ogni struttura presente nei cantieri edili. (Ansa)

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684