Trapani, maltrattamento e stalking nei confronti dell'ex - QdS

Perseguitava e aggrediva l’ex perfino a lavoro: braccialetto anti-stalking e misura cautelare per 64enne

webms

Perseguitava e aggrediva l’ex perfino a lavoro: braccialetto anti-stalking e misura cautelare per 64enne

webms |
lunedì 20 Giugno 2022 - 13:56

Una misura necessaria per evitare che l'uomo ripetesse nuovamente il reato ai danni dell'ex moglie.

I carabinieri della stazione di Trapani-Borgo Annunziata, in esecuzione dell’ordinanza emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Trapani, hanno sottoposto un 64enne trapanese alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa con l’applicazione del braccialetto elettronico “anti-stalking”.

Tale misura è stata emessa a conclusione dell’attività di indagine condotta dai carabinieri sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Trapani, in quanto il 64enne sarebbe gravemente indiziato per il reato di maltrattamenti in familiari.

Maltrattamenti in famiglia a Trapani, braccialetto anti-stalking per 64enne

In particolare, secondo quanto verificato dai militari dell’Arma, l’uomo avrebbe maltrattato ripetutamente la propria consorte, provocandole un perdurante stato di ansia e paura.

Pare infatti che il 64enne fosse perfino solito recarsi sul posto di lavoro della donna. Lì l’avrebbe aggredita verbalmente in più occasioni. In una circostanza, l’avrebbe anche minacciata di dare fuoco all’attività commerciale di cui era titolare. In più, si sarebbe appostato sotto casa e avrebbe seguito l’ex nei suoi spostamenti più volte.

La competente autorità giudiziaria, concordando pienamente con gli esiti investigativi dei carabinieri, ha sottoposto l’uomo alla misura cautelare spiegata in alto per evitare la reiterazione del reato. Le indagini degli inquirenti proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684