Messa in sicurezza di scuole e strade a Gela - QdS

Messa in sicurezza di scuole e strade a Gela

redazione

Messa in sicurezza di scuole e strade a Gela

mercoledì 29 Luglio 2020 - 00:00
Messa in sicurezza di scuole e strade a Gela

L’assessore gelese ai Lavori pubblici, Liardi, ha illustrato il tour de force vissuto dagli uffici. L’obiettivo è rispettare tempi e progetti per non perdere risorse essenziali per la città

Vulnerabilità sismica nelle scuole e sistemazione delle arterie cittadine con scarificazione e posa dell’asfalto nuovo. Lo ha definito come un tour de force l’assessore ai Lavori pubblici, Ivan Liardi, quello che il suo settore, diretto dall’architetto Emanuele Tuccio, sta portando avanti per rispettare tempi e progetti.

Per quanto riguarda la vulnerabilità sismica sono in corso le procedure per l’elaborazione del progetto esecutivo che riguarda cinque scuole e sono stati affidati gli incarichi ai geologi che dovranno procedere alle valutazioni. Gli istituti interessati sono: Paolo Emiliano Giudici (importo contrattuale 6.775,80 euro), Cantina Sociale Madre Teresa di Calcutta (3.594,62 euro), Ettore Romagnoli (9.862,93 euro), Giovanni XXIII (2.794,74 euro) e Santa Maria di Gesù (4.572,57 euro).

I geologi sono stati già convocati e si stanno espletando le attività per procedere alla gara e all’aggiudicazione delle indagini geotecniche e strutturali sui cinque edifici in questione. Le informazioni che ne deriveranno saranno oggetto di valutazione da parte dei tecnici incaricati, che dovranno poi procedere all’elaborazione degli atti per arrivare, presumibilmente dopo l’estate, all’affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva.

Per quanto riguarda, invece, la sistemazione delle strade, dall’estate scorsa a oggi sono stati realizzati interventi di manutenzione su 60 mila mq di arterie, per complessivi dieci chilometri di viabilità. In parte è stato direttamente l’Ente a occuparsene, in parte i lavori sono stati eseguiti da società esterne in base a un protocollo d’intesa con il settore dei Lavori pubblici.

“Il settore – ha commentato l’assessore Liardi – pur in condizioni di carenza di personale sta portando avanti i progetti del Patto per il Sud, quelli che rientrano nella vulnerabilità sismica delle scuole, nelle compensazioni minerarie, nelle strade e tutti quelli necessari per il bene della città”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684