Messina, obbligo green pass, file in biglietteria, disagi per i pendolari - QdS

Messina, obbligo green pass, file in biglietteria, disagi per i pendolari

web-mp

Messina, obbligo green pass, file in biglietteria, disagi per i pendolari

web-mp |
lunedì 10 Gennaio 2022 - 10:00

Un pendolare spiega, "E' una disparità di trattamento per i cittadini delle isole". Il sindaco di Messina, Cateno De Luca scrive a Draghi, "Pronto a chiudere lo Stretto"

Da oggi il Super Green pass è diventato necessario anche per attraversare lo Stretto di Messina, mentre il governo ha fatto poche ore fa una deroga per le isole minori (in Sicilia quindi Ustica, Pelagie, Egadi, Pantelleria ed Eolie) prevedendo per tutti coloro che si devono spostare solo per motivi di studio e lavoro il possesso del Green pass base che si ottiene con un tampone.

Controlli alla biglietteria e alle auto in fila

La Caronte & Tourist si è organizzata con controlli molto attenti alla biglietteria e alle auto in fila. “Facciamo rispettare come sempre abbiamo fatto le prescrizioni delle Autorità di Governo – ha spiegato Tiziano Minuti, responsabile comunicazione e personale – riducendo contestualmente al minimo eventuali disagi per i nostri passeggeri”.

Il sindaco di Messina

E’ intervenuto anche il sindaco di Messina Cateno De Luca che in una lettera al premier Draghi ha rimarcato: “Caro Presidente non mi costringa a bloccare lo stretto di Messina! Sono pronto a farlo subito se non cambiate la norma che avete fatto. Nessun Green Pass può violare la continuità territoriale con la Sicilia”.

Il racconto di alcuni pendolari

Di tutt’altra opinione Francesco, pendolare nello Stretto che ha spiegato: “E’ una disparità di trattamento per i cittadini delle isole che può comportare una enorme limitazione negli spostamenti. Si deve permettere l’accesso a bordo anche ai non vaccinati in possesso di tampone negativo”.

Matteo è in Sicilia con la famiglia e ritiene giusto il provvedimento. “Serve – ha detto – per garantire la nostra sicurezza in un periodo di recrudescenza dei contagi di Covid”.
 

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684