Messina, via alla II edizione della rassegna “Interpretare l’Antico” - QdS

Messina, via alla II edizione della rassegna “Interpretare l’Antico”

redazione

Messina, via alla II edizione della rassegna “Interpretare l’Antico”

martedì 02 Agosto 2022 - 08:34

È stata ufficialmente presentata, nella sede dell’Ersu di Messina, la seconda edizione della rassegna teatrale Interpretare l’Antico, diretta da Gigi Spedale per la Rete Latitudini

È stata ufficialmente presentata, nella sede dell’Ersu di Messina, la seconda edizione della rassegna teatrale Interpretare l’Antico, diretta da Gigi Spedale per la Rete Latitudini, incastonata nel progetto Comunicare l’Antico, condiviso e organizzato con il Parco Archeologico Naxos Taormina, diretto da Gabriella Tigano e con il Festival Naxos Legge, diretto da Fulvia Toscano.

Gli spettacoli si terranno nello splendido scenario del Teatro della Nike del Parco Archeologico di Naxos Taormina, prenderanno il via il 1° settembre alle ore 21.30 con “Oida – un rito musicale per il Teatro”, drammaturgia di Beercock, da “Le Baccanti” di Euripide. Regia Giuseppe Provinzano, con in scena Sergio Beercock, Naomi Adeniji Folasade, Julia Jedlikowska, Jean-Mathieu Marie,Alfred Sobo Blay (produzione Progetto Amunì–Babel).

Il 10 settembre alle ore 21:30 è in programma “Persèfone” da Ghiannis Ritzos, Omero, Cicerone, Diodoro Siculo, Ovidio, Claudiano con Elisa Di Dio, voce e movimenti Cristina Di Mattia, regia Filippa Ilardo (Produzione Compagnia dell’Arpa).

Il 16 settembre alle ore 21:30 andrà in scena “Edipo Re (make)” di Sofocle – drammaturgia e regia Cinzia Maccagnano, con Dario Garofalo, Cinzia Maccagnano, Luna Marongiu, Cristina Putignano, Raffaele Gangale (Produzione Bottega del Pane).

Sono in programma inoltre una serie di eventi speciali: il 4 settembre, per celebrare i 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, alle ore 19.00 si terrà la presentazione del libro Pasolini e i poeti antichi (ed. Mimesis) di Andrea Cerica. Con l’autore interverrà Fulvia Toscano. Alle ore 21:00 è in programma la proiezione del film Edipo Re di Pasolini.

Il 5 settembre alle ore 21.00, con Cantiere Orestea, gli studenti del Liceo Caminiti-Trimarchi di Giardini Naxos si esibiranno in letture di brani dell’Orestea di Eschilo tradotta da Pasolini; una restituzione pubblica del workshop, aperto alla cittadinanza, che sarà curato da Cinzia Maccagnano.

Infine, il 10 settembre alle ore 17:30 sarà la volta della restituzione aperta del Progetto drammaturgico sulla Presenza e sulla Possessione La Misura dell’Abisso, per il laboratorio teatrale omonimo, a cura di Dario Tomasello, con gli allievi del DAMS di Messina, realizzato grazie al Fondo PSMSAD, in collaborazione con UniversiTeatrali dell’Università di Messina.

Pierangelo Grimaudo, Presidente ERSU di Messina ha dichiarato: “ERSU è ben felice di confermare la collaborazione con iniziative culturali di spessore e con partners prestigiosi che si attivano nell’interesse culturale della Comunità, promuovendo virtuose sinergie che pongono al centro la formazione degli studenti e dei cittadini. È questo uno degli obiettivi della mia attività e credo che iniziative come queste vadano supportate, nel riconoscimento del lavoro e della professionalità di chi opera sul territorio”.

Gabriella Tigano, Direttrice del Parco Archeologico Naxos Taormina, aggiunge: “Il Parco Archeologico di Naxos-Taormina è ben lieto, per il secondo anno, di ospitare, nell’ambito del progetto Comunicare l’Antico, la rassegna Interpretare l’Antico, in sinergia con Latitudini, DAMS ed Ersu di Messina, oltre che NaxosLegge e ArcheClub Naxos-Taormina-Valle Alcantara, con cui i rapporti di fattoea collaborazione sono consolidati da anni. Interpretare l’Antico, con la proposta di spettacoli teatrali di qualità, incentrati sulle riscritture del mito, è un percorso che il Parco condivide anche per evidente affinità tematica e concettuale, offrendo al territorio una proposta culturale mirata e culturalmente alta. È con questo intento, infatti, che da anni lavoriamo nella promozione del nuovo Teatro della Nike, perché diventi un ulteriore punto di riferimento culturale, non solo per Giardini Naxos ma per l’intero comprensorio”.

Programma Interpretare l’Antico 2022

Teatro della Nike del Parco archeologico di Naxos Taormina:

1 settembre, ore 21:30
Oida – un rito musicale per il Teatro, drammaturgia di Beercock, da “Le Baccanti” di Euripide, regia Giuseppe Provinzano, con Sergio Beercock, Naomi Adeniji Folasade, Julia Jedlikowska, Jean-Mathieu Marie, Alfred Sobo Blay, produzione Progetto Amunì – Babel.

10 settembre, ore 21:00
Persèfone da Ghiannis Ritzos, Omero, Cicerone, Diodoro Siculo, Ovidio, Claudiano
con Elisa Di Dio, voce e movimenti Cristina Di Mattia, regia Filippa Ilardo, produzione Compagnia dell’Arpa.

16 settembre, ore 21:00
Edipo Re (make) di Sofocle – drammaturgia e regia Cinzia Maccagnano, con
Dario Garofalo, Cinzia Maccagnano, Luna Marongiu, Cristina Putignano, Raffaele Gangale
Produzione Bottega del Pane

EVENTI SPECIALI

– A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

4 settembre
– ore 19:00 Pasolini e l’Antico – presentazione del libro Pasolini e i poeti antichi (ed. Mimesis) di Andrea Cerica. Con l’autore interviene Fulvia Toscano.
– ore 21:00 Edipo Re – proiezione del film di P. P. Pasolini. In collaborazione con NaxosLegge e ArcheoClub Giardini Naxos-Taormina-Valle Alcantara.

5 settembre, ore 21:00
Cantiere Orestea – letture dall’Orestea di Eschilo tradotta da P.P. Pasolini, restituzione del workshop aperto alla cittadinanza, curato da Cinzia Maccagnano con gli studenti del Liceo Caminiti-Trimarchi di Giardini Naxos. In collaborazione con la Compagnia Bottega del Pane.
Progetto drammaturgico sulla Presenza e sulla Possessione

10 settembre, ore 17:30
La Misura dell’Abisso – restituzione pubblica del Laboratorio teatrale omonimo, a cura di Dario Tomasello (con gli allievi del Dams di Messina), realizzato grazie al Fondo PSMSAD, in collaborazione con UniversiTeatrali di UniMe.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684