Supporto agli studenti disabili, rassicurazioni dal Comune Messina - QdS

Supporto agli studenti disabili, rassicurazioni dal Comune Messina

Lina Bruno

Supporto agli studenti disabili, rassicurazioni dal Comune Messina

martedì 07 Settembre 2021 - 00:50

Dopo i dubbi sollevati in Consiglio, Amministrazione e Messina social city hanno chiarito le strategie per garantire il massimo supporto ai giovani con disabilità: “L’assistenza sarà garantita”

MESSINA – Poco più di una settimana all’avvio dell’anno scolastico e si cerca di essere preparati anche nei servizi di assistenza agli studenti con disabilità.

Il capogruppo di FdI, Libero Gioveni, nei giorni scorsi ha presentato un’interrogazione in Consiglio evidenziando il rischio che la mancanza di operatori potesse influire sull’organizzazione del supporto alla comunicazione e all’igiene personale dei ragazzi che ne hanno necessità. Il contratto del personale che l’azienda speciale Messina social city ha impiegato lo scorso anno, infatti, è scaduto a giugno e da allora non è stato più rinnovato. “Furono chiamati dalla long list – ha detto il consigliere – a completamento dell’organico formato dal personale in servizio a tempo indeterminato, alcune figure storiche impegnate in altri servizi, anche decine di Asacom e altrettanti assistenti igienico-personali, che furono assunti a tempo determinato”.

Ma l’assessore alle Politiche sociali, Alessandra Calafiore, e la presidente della Messina social city, Valeria Asquini, hanno assicurato che “il servizio agli alunni disabili a giorni sarà avviato e che sarà caratterizzato come sempre da efficienza e professionalità”.

In particolare, hanno spiegato con dei numeri che fotografano la situazione, l’assistenza agli alunni con disabilità è un servizio a cui l’Amministrazione e l’Azienda hanno da sempre dato massima attenzione. “Dall’anno scolastico 2019/2020 – hanno aggiunto – è aumentato costantemente il numero di studenti con disabilità che frequentano le scuole e, contestualmente, è diventata sempre più necessaria la presenza degli assistenti all’autonomia e alla comunicazione, senza i quali l’attività di inclusione e integrazione scolastica non sarebbe attuabile. Nell’anno scolastico 2018/2019 il numero di operatori era di 40 Asacom e 67 Osa, mentre nel 2019/2020 la Messina Social City ha garantito 58 Asacom e 72 Osa. Dal 2020/2021 relativamente alle 230 prestazioni di assistenza all’autonomia e alla comunicazione è stato garantito un servizio con rapporto assistenti utenti 1:2 con un impegno orario di 12 ore pro capite, raddoppiato rispetto alle 6 ore erogate in precedenza, dato che pone Messina ai primi posti in Italia, in termini di assistiti per numero di ore erogate. L’attività è stata effettuata attraverso 115 operatori Asacom e 77 Osa. Anche per quest’anno, l’Azienda ha effettuato una ricognizione delle istanze registrando 173 richieste Asacom e 81 Osa e, dopo averle analizzate e diversificate, è pronta ad avviare il servizio contestualmente all’anno scolastico”.

“L’assistenza – hanno aggiunto Calafiore e Asquini – sarà garantita anche alle scuole che inizieranno l’attività didattica prima del 16 settembre, a dimostrazione della priorità riconosciuta a questo servizio che viene svolto con costante interlocuzione e collaborazione con gli istituti scolastici”.

Gioveni nel suo documento ispettivo ha chiesto anche se per il personale si attingerà dalla “long list” e “se non si ritenga opportuno, in virtù delle possibili ripercussioni psicologiche che, anche in base a pareri autorevoli di esperti, potrebbero avere nel rivedersi accanto assistenti differenti da quelli precedenti, di richiamare il medesimo personale che ha operato lo scorso anno”.

Al personale necessario a garantire gli standard di servizio – hanno risposto Calafiore e Asquini – si farà fronte, come ogni anno, nel rispetto dei termini di legge. In questi anni, l’Azienda ha dato prova di svolgere con serietà e impegno il proprio ruolo con un dato fondamentale da tenere in conto: l’esame, la valutazione, il monitoraggio e l’analisi dei bisogni rappresentati dalle famiglie degli utenti non si esaurisce con la fine dell’anno scolastico; né tantomeno viene avviata a ridosso della sua apertura. L’Azienda non produce ed eroga solo servizi sociali, ma mette a disposizione operatori che hanno a cuore le persone prese in carico globalmente e non solo durante le ore di lezione ma anche dopo, partecipando alle attività pensate, progettate e realizzate per loro e per le loro famiglie che sono veramente eroiche e meritano tutta l’attenzione necessaria”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684